Christmas at the Castle a Rocca d’Evandro: il maniero prende vita tra cultura e spettacolo

Il maniero prende vita tra cultura e spettacolo con la rassegna “Christmas at the Castle” a Rocca d’Evandro 

Il Sindaco del Comune di Rocca d’Evandro, Emilia Delli Colli, in conferenza stampa con gli Amministratori annunciano l’apertura del Castello di Rocca d’Evandro (CE), splendido maniero risalente al X secolo, situato su un ameno colle ai piedi del monte Camino, dove da una parte, ritroviamo la vallata del Garigliano tra i monti Aurunci, dall’altra il possente monte Cairo e le Mainarde.

Appuntamento al 18 novembre ore 15:00 per il taglio del nastro dell’apertura del Castello, che darà il via alla prima rassegna dal titolo “Christmas at the Castle” affidata alla direzione artistica di Armando Fusco, che ne ha illustrato il ricco programma di eventi.

“Dopo tanti anni pensare di aprire il Castello, restituendolo alla mia comunità, è la notizia più bella che mai avrei immaginato di poter dare ai miei concittadini, e soprattutto in tempi così rapidi” – dichiara il Sindaco Delli Colli, con la voce rotta d’emozione. “L’intento è quello di dare il via ad un programma ampio e duraturo, che offra al territorio, alla mia comunità, a quella montana, di cui facciamo parte integrante, un luogo dove fare cultura, arte, dove educare alla bellezza, all’eccellenza, con rassegne di teatro, cinema e danza, mostre di arte visiva. Uno spazio dove dar vita ad una vera e propria factory, una fucina di talenti da formare e sostenere”.  Mi auguro quindi che questa “visione” possa diventare presto e nel tempo, un punto di riferimento culturale dell’alto casertano e del Lazio meridionale”.

Il cartellone aprirà sulle note eseguite dal vivo dal Maestro Marco Falagiani autore insieme a Giancarlo Bigazzi della colonna sonora del film Mediterraneo, premio Oscar, e vincitore del globo d’oro quale miglior musica. Musicista autore compositore arrangiatore e produttore artistico, Falagiani partecipa a ben quattordici Festival di Sanremo, segnando quattro vittorie, un Globo d’oro, una nomination al David di Donatello, più di venti album come arrangiatore autore e compositore; oltre cento jingles pubblicitari, più di dieci milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Ha scritto per: Mia Martini, Aleandro Baldi, (che sarà anch’egli ospite a Castello durante la rassegna) Laura Pausini, Jennifer Lopez & Marc Anthony, Il Divo, Gianni Morandi, Anna Oxa, Stadio, Marco Masini. Il maestro, per l’occasione, sarà affiancato dalla magnetica voce di Valentina Galasso – dichiara Fusco.

Leggi anche –> Grande Fratello, parla per la prima volta la moglie di Giampiero Mughini. Le rivelazioni

Confermata la presenza di Linda Valori indiscutibilmente una delle cantanti Soul/Blues di punta del panorama europeo odierno. Numerosissimi gli ingaggi televisivi in RAI e teatrali. La Valori sarà presente nella rassegna Christmas at the Castle sia in terzetto, con uno spettacolo dal titolo Mothersland – tra radici ed evoluzioni che, insieme al coro gospel Soounds Cool, formato da oltre venti elementi.

Dal terzo weekend di novembre, quindi, e fino al 6 gennaio 2024 oltre alla musica, il Castello accoglierà gli incontri d’autore con personaggi del cinema, del teatro e della televisione, come Salvatore Misticone, noto al grande pubblico nel ruolo del signor Scapece in “Benvenuti al sud”, e Ciro Esposito, nella rassegna dal titolo Riflettori, curati dal giornalista, direttore del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo, Francesco Russo.

Due speciali eventi sono calendarizzati al 25 e 26 novembre: il primo, nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, dal titolo Al Tramonto delle mie Notti Bianche. Il giorno seguente si celebrerà la donna con uno dei concorsi più ambiti a livello internazionale: Miss Mondo, partiranno proprio da Rocca D’Evandro le selezioni campane per il prestigioso concorso di bellezza. Madrina dell’evento, la soubrette, modella ed attrice Pamela Prati, nota al grande pubblico nel ruolo di primadonna in diversi spettacoli teatrali e televisivi della compagnia del Bagaglino. Attualmente impegnata nel talent televisivo “Tale e Quale Show” con Carlo Conti.

Grande attesa per l’arrivo, dagli Stati Uniti d’America, di Victory Brinker, l’attrice e cantante classica di soli 11 anni, riconosciuta a livello internazionale, e meglio conosciuta come finalista di America’s Got Talent e prima vincitrice del Group Golden Buzzer. Victory è anche la più giovane cantante d’opera (Guinness World Record). La giovanissima artista canta in 8 lingue. Duetterà con il tenore marchigiano David Mazzoni accompagnati dall’orchestra Domenico Scarlatti diretta da Pasquale Menchise

Presente alla conferenza stampa, Gennaro De Crescenzo, cantante napoletano nato e cresciuto in una famiglia di artisti: il padre Luigi, in arte Gino Deck; il maestro Vincenzo, suo zio, autore di grandi canzoni e sceneggiate, tra cui ”Luna Rossa”; Eduardo di “Ancora”, “Vola”, “ed Eddy Napoli”. Gennaro De Crescenzo, consapevole di essere erede e testimone di un patrimonio così prezioso, si esibirà in Musica per Napoli, un viaggio dalle mille sfumature che racconta quello che non si vede, che sfugge e ci circonda. Gennaro canta l’amore e traccia un perfetto connubio tra tradizione e rinnovamento.

Il teatro interno ospiterà una rassegna teatrale curata dalla compagnia Il Demiurgo, che vedrà la messa in scena di Charlie Chaplin, in uno spettacolo ambizioso e originale che racconta la storia di uno dei cineasti più straordinari, influenti e completi della storia. Un genio interpretato dal poliedrico e versatile Mario Autore, autore, regista, e compositore. Nel 2020 la sua popolarità esplode con il ruolo di Eduardo ne I fratelli De Filippo, diretto da Sergio Rubini, che gli vale la nomination ai Nastri d’argento. M. Autore sarà in scena con Franco Nappi e Chiara Vitiello. Seguiranno le pièce de: la Locandiera di Goldoni, Il Fantasma di Canterville di Oscar Wilde e la Bisbetica Domata di W. Shakespeare. Dall’8 dicembre sarà la volta di Fabio Brescia con lo spettacolo Perle Rare. L’eclettico Brescia ultimamente lo abbiamo visto al cinema al fianco di Michele Placido ne “L’ombra di Caravaggio”, in televisione è il killer della fortunata serie Blackout su Rai1. Ha scritto cinque romanzi ed è in procinto di pubblicare il sesto.

Al 16 dicembre avremo il Captivo di Gianfranco Gallo, uno spettacolo di teatro canzone, un quadro espressionista, costituito da personaggi teatrali e cinematografici legati dalla loro peculiarità di essere costantemente border line, sulla linea di confine tra Bene e Male. Una sequenza sorprendente, originale, innovativa. La recitazione, l’interpretazione capovolgono le carte sul tavolo, si fa parlare Viviani come se fosse diretto da Kubrick e si riveste la violenza di genere di finto amore, fino ad una tirata della Commedia dell’arte. Voci che cambiano, intenzioni inaspettate, personaggi capovolti. Sul palco con Gianfranco Gallo, ci sarà il chitarrista solista jazz Antonio Maiello, ed il polistrumentista Michele Visconte.

Sempre a dicembre (21 e 22) andrà in scena “Femmene” per la Regia di Niko Mucci con Nunzia Schiano e Myriam Lattanzio. Nunzia Schiano racconta le “femmene” e Myriam Lattanzio le canta; entrambe parlano di quelle verità del sud del mondo, di quelle creature che si alzano la mattina per fungere a qualcuno: marito, figli, genitori anziani da accudire, fratelli e sorelle più piccoli. Quelle donne nascoste dietro l’angolo della miseria mentale che le relega e poi abbrutisce. 

Ma soprattutto Christmas at the Castle, è pensato e dedicato ai bambini e agli “eterni bambini”, con lo spettacolo – tributo a Cristina D’Avena dell’artista Tiziana Cerza in arte TYLY e con elfi, gnomi e folletti i visitatori saranno condotti per sentieri di fiabe e attraverso camini magici all’affascinante Regno di Babbo Natale.

Lo spazio dedicato alle esposizioni di Arte Visiva aprirà con le mostre di: Ettore Marinelli, scultore della storica Pontificia Fonderia Marinelli, dell’artista Damiano Errico, del direttore della fotografia Ugo Lo Pinto, della pittrice monzese Maria Franca Bartesaghi e dello scultore torinese Francesco Marinaro. Ad un anno esatto, della scomparsa del couturierdi fama mondiale Renato Balestra, saranno esposti i disegni della mostra antologica Celeblueation.

La musica ed il canto una necessità espressiva, autoanalisi e catarsi. “Sognatrice” è come ama definirsi la cantautrice Jen V Blossom che sarà la “frontwoman” con la sua resident band al Castello, nelle vesti d’interprete, col suo “Jens Groove”, un progetto che viaggia in parallelo a quello principale inedito, dove la si vede “raccontare”, brano dopo brano, la storia della Musica nel XXI sec.

Il programma completo, verrà pubblicato sul sito ufficiale www.castelloroccadevandro.it.

Il Sindaco conclude il suo intervento comunicando che per i cittadini di Rocca d’Evandro (CE) l’ingresso alla rassegna al Castello sarà totalmente gratuito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.