‘VivaRai2!’: Fiorello: “L’Italia alza la voce, Putin sta tremando”

Viva Rai 2

Il solito sarcasmo del siciliano

Il mese di aprile giunge al termine in compagnia di ‘VivaRai2!’, con Fiorello, Biggio, Casciari.

Si parte dalla satira politica: dal Viminale è arrivato l’ok, si potrà scrivere ‘Giorgia’ sulla scheda elettorale per votare la Meloni alle Europee: “Ora gli avversari pensano a omonimi di disturbo – dice Fiorello -. Alcuni sono già stati contattati: Giorgia Palmas, Giorgia Cardinaletti del Tg1, il giornalista Rai Giorgino e Boy George! Li scrivono tutti in lista, così la gente non sa chi votare”.

Fa discutere il caso dell’Ariston, filiale russa nazionalizzata da Putin: “Quando ho letto ‘confisca l’Ariston’ ho subito pensato ad Amadeus, invece parliamo di uno meno pericoloso, Putin – sdrammatizza Fiorello -. L’Italia alza la voce? Immagino Putin nel suo ufficio a ridere… per intimidire la Russia pare abbiano mandato addirittura una foto di Crosetto in 3D. Spero la cosa si risolva, altrimenti dobbiamo trovare cose russe da nazionalizzare in Italia. Ce l’ho: Pupo! Lo chiameremo Puposki: o ci ridate l’Ariston o non vi diamo Pupo”. 

In una puntata che oggi come non mai è stata puro varietà, tra una gag e l’altra, c’è anche spazio per gli annunci. Domani, Festa dei Lavoratori, ‘VivaRai2!’ non si ferma e, anzi, fa le cose in grande. Ci saranno infatti collegamenti in diretta con il Circo Massimo grazie alla presenza sul posto di Gabriele Vagnato, che riporterà a Fiorello e soci l’atmosfera del Concertone del 1° maggio all’alba.

Leggi anche: Mara Maionchi a Belve si leva qualche sassolino su Tiziano Ferro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi