Pisa, morte due persone per lo schianto di un elicottero

Pisa, morte due persone per lo schianto di un elicottero

Pisa, morte due persone per lo schianto di un elicottero. Ancora da chiarire le cause dell’incidente

Tragedia nel pomeriggio di ieri, 9 giugno, a San Miniato, in provincia di Pisa, dove un deltaplano è precipitato al suolo durante la fase di atterraggio, causando la morte delle due persone che si trovavano a bordo. Le vittime sono il pilota, Paolo Fagiolini, 59 anni, di Ponsacco (Pisa) e l’amico Riccardo Montanari, 41 anni di Bientina (Pisa).

L’incidente è avvenuto intorno alle 11:30 nell’aviosuperficie Tuscany Flight, situata nella zona di Ponte a Egola. Il velivolo, un ultraleggero, era in fase di atterraggio quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo ed è precipitato al suolo.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e le forze dell’ordine. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due occupanti del deltaplano.

Le cause dell’incidente sono ancora da accertare. I carabinieri stanno conducendo le indagini per stabilire quanto accaduto. Secondo una prima ipotesi, il velivolo potrebbe aver avuto un guasto improvviso che ne ha causato la perdita di controllo.

Secondo i responsabili dell’aviosuperficie e amici del pilota da anni le condizioni meteo erano buone e consentivano voli senza criticità. “Era un pilota esperto al massimo, un ragazzo che sapeva veramente quello che faceva – ha sottolineato ancora Castellani – . Abbiamo fatto diversi voli e tutti conclusi in modo assolutamente regolare. Erano sorvoli della zona tutti di durata piuttosto breve, 5-10 minuti al massimo”.

Numerosi i testimoni della caduta che si sono accorti quasi subito dopo il decollo che qualcosa non andava. “Abbiamo visto che veniva giù e non si sa se è stato un problema del mezzo o se potrebbe aver avuto un malore. Non si può capire, neanche noi – ha detto commosso il presidente del Tuscany Flight di San Miniato Franco Castellani in un video di Local Team e Rtv38 -. Qualcuno l’ha visto già dall’alto, qualcun altro, come me, quando è arrivato vicino a terra. Ho visto gli ultimi dieci metri di quello che è successo. Subito abbiamo capito che c’era un problema serio perché ha picchiato in terra veramente forte. Abbiamo subito allertato il 118”.

Leggi anche: Natisone, il legale della famiglia di Cristian: “i ragazzi potevano salvarsi”

Si tratta della seconda tragedia del genere che si verifica in Toscana nel giro di poche ore. Ieri sera, infatti, un uomo di 40 anni è morto a Trento dopo essere precipitato con il suo deltaplano durante la fase di atterraggio.

Foto di <a href=”https://pixabay.com/it/users/theotherkev-9436196/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=8068034″>Kev</a> da <a href=”https://pixabay.com/it//?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=8068034″>Pixabay</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi