Morte Onorato, la moglie Francesca Donato: “scopriremo i killer”

È giallo sulla morte di Angelo Onorato, marito dell'eurodeputata Francesca Donato

Morte Onorato, la moglie Francesca Donato: “scopriremo i killer”. La donna si dice convinta dell’omicidio. Oggi i funerali

Si terranno oggi, giovedì 30 maggio, presso la cattedrale di Palermo i funerali di Angelo Onorato, l’imprenditore trovato morto nella sua auto con una fascetta introno al collo. Dall’autopsia non sarebbero emersi dettagli relativi ad un omicidio, ma per la moglie, l’eurodeputata Francesca Donato, la verità verrà fuori.

La donna si dice convinta che si tratti di un omicidio: «L’autopsia non determina la fine delle indagini», ha dichiaro Francesca Donato, che si dice determinata a scoprire la verità. Il suo intento, infatti, è scoprire la verità: «Sono certa che si scoprirà la verità, che si scopriranno i colpevoli di questo delitto».

Le indagini proseguirebbero a 360° per capire a cosa si riferisce l’imprenditore morto nella lettera lasciata al suo avvocato. Nel frattempo la moglie di Onorato chiede riservatezza: «Chiedo solo rispetto per questo momento drammatico che con loro sto vivendo».

Alla stampa, inoltre, chiede: «Vorrei che si smettesse di parlarne sui giornali. Siamo alla ricerca di risposte che è molto difficile trovare. Ma proprio per questo c’è bisogno di riservatezza, senza invenzioni». Quest’ultimo punto sarebbe riferito all’incontro che Onorato avrebbe avuto prima della morte, un caffè preso in un bar con uno “sconosciuto”. In realtà, ha riferito la donna, che non si tratterebbe di alcuno sconosciuto, ma del cognato, il marito della sorella di Onorato, che egli stesso era andato a prendere alle 9 in aeroporto, appena arrivato da Milano per un battesimo.

Leggi anche: Tre militari della Guardia di Finanza muoiono durante un’esercitazione in montagna

Poi, un caffè in quel bar e la frase che ancora rimbomba nel cuore della signora Francesca:«Vado a Capaci per risolvere una cosa, spero “in modo bonario”».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi