Manila Nazzaro svela dei retroscena sulla rottura con Lorenzo: l’ex gieffina rompe il silenzio

Manila Nazzaro rompe il silenzio e parla per la prima volta della rottura con Lorenzo Amoruso: le dichiarazioni dell’ex gieffina

Manila Nazzaro è stata ospite di Verissimo dove per la prima volta ha raccontato della fine della storia d’amore col compagno Lorenzo Amoruso. I fan dell’ex gieffina da diversi mesi non hanno più visto uniti Manila e Lorenzo. I due però finora non si sono mai esposi sulla rottura. Manila nel corso dell’intervista nel salotto televisivo di Silvia Toffanin ha raccontato alcuni retroscena.

Leggi anche –> Giaele De Donà, il fratello Matthias si espone su Sonia Bruganelli: “Perchè fa così?”

Le dichiarazioni dell’ex gieffina…

Manila inizia l’intervista raccontando proprio la fine dell’amore con Lorenzo dichiarando: ”

“Sono stati sei anni importantissimi, sei anni molto forti, sei anni che mi hanno fatto ricredere nell’amore, nell’idea di una famiglia unita. E’ successo che dopo molti mesi anche di discussioni, che partivano per delle cose estremamente futili, stupide, riuscivano a partire delle discussioni che potevano anche ferire […] Ci si guarda accanto e io non ho trovato più nessuno. Non mi sono più trovata allineata con Lorenzo”.

La Nazzaro inoltre aggiunge:

“Credo che il rapporto si sia esaurito. […] Io sono stata male, ho sofferto perchè ho capito che tutto quello che avevo immaginato con Lorenzo non si sarebbe avverato. Perchè eravamo diventati due estranei in casa. Non c’era più la dolcezza, non c’era più l’ascolto. 

La conduttrice chiede all’ex Miss Italia se Lorenzo ha provato a cercarla:

“Si ha provato ma non è il momento questo. Non è giusto per nessuno dei due. Io sono estremamente concreta e quando arrivo ad un punto e perchè ci sono arrivata dopo un inter piuttosto doloroso, ho pensato tanto. Quando arrivo ad un punto per me è un punto di non ritorno. Di tutta questa storia mi fa più male pensare di dover ricominciare”. 

Infine conclude annunciando: “Ricomincio in radio settimana prossima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi