Fedez VS Vaticano: ci vuole più coraggio ad affrontare la Chiesa che a lanciarsi con il parapendio

Il rapper e imprenditore digitale Fedez al centro di una nuova polemica social! Stavolta è lo Stato Vaticano ad essere chiamato in causa. Ecco perchè

Anticonformista, diretto e indiscusso portavoce del popolo. Nonostante le fobie e le paure che non ha mai nascosto di avere, anche stavolta Fedez dimostra immenso coraggio e intraprende (come tanti volti noti dello spettacolo) una nuova battaglia a favore del popolo italiano e “contro” lo Stato Vaticano.

Due gli argomenti trattati dal rapper milanese: il caso ddl Zan e Concordato e le modalità processuali contro i preti pedofili di cui si è tanto discusso negli ultimi anni.

Sulla questione ddl Zan, ecco cosa Fedez pubblica su Twitter nelle ultime ore:

 «Riassumendo: il Vaticano che ha un debito stimato di 5 miliardi di euro su tasse immobiliari mai pagate dal 2005 ad oggi per le strutture a fini commerciali dice all’Italia “guarda che con il DDL Zan stai violando il #Concordato”».  

F.

In merito alla questione “preti pedofili”, invece, il rapper si pronuncia in una chiara e sarcastica instagram story, chiedendo proprio allo Stato Vaticano perchè i processi contro i preti pedofili non vengano effettuati dallo Stato Italiano ma dal Vaticano stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi