Beatrice Luzzi, ancora attacchi al Grande Fratello: ma per il pubblico è la regina

Beatrice Luzzi

Nella casa del Grande Fratello Beatrice Luzzi continua a far discutere i concorrenti: ma i social l’hanno già eletta regina di questa edizione

La storia insegna che nella Casa del Grande Fratello, quando quasi tutti i concorrenti remano in direzione contraria a quella di un unico concorrente, spesso e volentieri il pubblico si schiera a favore di quest’ultimo. E questo sembra essere il caso di Beatrice Luzzi (un po’ come accaduto a Nikita Pelizon lo scorso anno), con l’attrice che si ritrova praticamente tutta la Casa già contro. Nelle scorse ore Anita e Massimiliano Varrese hanno rimesso nel mirino l’ex attrice di Vivere, lasciandosi andare ad aperte critiche nei confronti della Luzzi. Anita ha ammesso come gli atteggiamenti di Beatrice le ricordino quelli della madre da piccola:

“Non capisco perché lei non si interroghi. Non capisco perché va a parlare con i gruppetti e con una persona alla volta. Si è arrabbiata perché l’ho votata ipocrita. Le ho fatto l’esempio di mia madre che quando cucinava le verdure le dicevo che non mangiavo perché non mi piacevano, e mia madre mi faceva cucinare da sola. Beatrice ha detto che non poteva farlo. Le ho detto che non ascolta e che più avanti andremo più le cose emergeranno sempre di più, le ho consigliato di chiedersi se qualcosa in lei va cambiato”. Replica di Massimiliano Varrese, che è parso dello stesso avviso: “Lei vuole sempre averla vinta e fa di tutto per quello”.

LEGGI ANCHE: Cambiamenti nel daytime del Grande Fratello

Intanto però il pubblico sembra aver ormai assunto la direzione Luzzi, con tanti fan che hanno puntato il mirino contro le parole di Anita: “Ma non avete argomenti se non di parlare di Beatrice? Questo cast non sembra tanto diverso da quello dello scorso anno eh”, “Questa Anita mi sembra anche troppo viziata” si legge in alcuni commenti apparsi sotto la pagina ufficiale Instagram del Grande Fratello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi