Anniversario della morte di Giovanni Paolo II, Meloni: “Una figura immensa”

Anniversario della morte di Giovanni Paolo II, Meloni Una figura immensa

Anniversario della morte di Giovanni Paolo II, il messaggio della premier Giorgia Meloni: “Una figura immensa”

Sono trascorsi 19 anni dalla scomparsa di Papa Giovanni Paolo II e la premier Giorgia Meloni lo ha ricordato con un messaggio postato su X: “Il 2 aprile 2005 saliva al cielo Karol Józef Wojtyła, Papa Giovanni Paolo II. Un uomo di Dio vicino alla gente, un Pontefice dallo spirito missionario che ha saputo promuovere il dialogo interreligioso, entrare nel cuore delle persone con la sua umanità e avvicinare molti giovani alla fede. Un grande Papa, un Santo, ma anche uno statista. “L’attività politica – disse – viene dall’uomo, si esercita mediante l’uomo ed è per l’uomo”. Porto sempre nel cuore gli insegnamenti che ha lasciato a tutti noi, con la sua opera, i suoi gesti, le sue parole. Sono grata di aver avuto l’onore di incontrarlo e conoscerlo. Una figura immensa e indimenticabile. Per sempre nel cuore”.

A ricordarlo è anche Matteo Salvini che sempre su X scrive: “Diciannove anni fa ci lasciava San Giovanni Paolo II, un grande Papa amato e mai dimenticato – anche dai non credenti – che con messaggi di Pace, Amore e Umanità ha saputo cambiare il mondo. Sempre nei nostri cuori”.

Karol Józef Wojtyła, nato a Wadowice, Polonia, il 18 maggio 1920, è stato il 264° papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma dal 1978 al 2005. Conosciuto al mondo come Giovanni Paolo II, è stato il primo papa non italiano dopo 455 anni e il primo proveniente da un paese slavo.

La sua vita è stata segnata da una profonda fede e da un incrollabile impegno per la pace, la giustizia e i diritti umani. Ha viaggiato più di qualsiasi altro papa nella storia, incontrando persone di tutte le fedi e culture, e ha contribuito alla caduta del comunismo in Europa orientale.

Ecco alcuni dei momenti salienti del suo pontificato:

  • 1978: Eletto papa il 16 ottobre, dopo la morte di Giovanni Paolo I.
  • 1979: Primo viaggio papale in Polonia, sua terra natale.
  • 1981: Attentato da parte di Mehmet Ali Ağca in Piazza San Pietro.
  • 1989: Caduta del muro di Berlino e crollo del comunismo in Europa orientale.
  • 2000: Grande Giubileo d’Anno, celebrazione dei 2000 anni dalla nascita di Cristo.
  • 2002: Viaggio in Azerbaigian, Kazakistan e Siria.
  • 2003: Invasione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti, a cui si oppose fermamente.
  • 2005: Muore il 2 aprile, dopo un lungo periodo di malattia. Beatificato da papa Benedetto XVI nel 2011 e canonizzato da papa Francesco nel 2014.

Leggi anche: Finlandia, sparatoria in una scuola. Feriti tre studenti

Giovanni Paolo II è stato un leader spirituale e politico di grande influenza, che ha lasciato un segno indelebile nella storia del XX secolo. La sua eredità continua a ispirare milioni di persone in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.