Zaytsev e il figlio vaccinato: «Mi sento un padre orgoglioso»

Con un post il giocatore ha annunciato la vaccinazione del figlio maggiore

Ivan Zaytsev non è solo un giocatore di volley. Prima di tutto è padre di tre figli, Sasha il maggiore e poi due bimbe, Sienna e Nausica.

Il giocatore che tempo fa era stato criticato e insultato per aver fatto vaccinare i figli (in tempi lontani dal covid) è tornato sull’argomento.

Il maggiore, Sasha ha infatti ricevuto la prima dose del vaccino anti covid 19.

Con un post Zaytsev, opposto di Civitanova, ha spiegato:

Chi mi conosce lo sa, sono un padre imperfetto ma faccio il mio meglio e sto ancora imparando… Oggi però mi sento orgoglioso, perché nonostante i miei tanti “no”, le mille regole, gli orari e l’educazione che spesso mi fanno passare per un genitore severo, oggi ho capito che sto seminando qualcosa e che un giorno starà a loro raccogliere, cadere, rialzarsi, pensare, riflettere e decidere per sé. È difficile spiegare ad un bambino di sette anni cos’è questo virus, le mille restrizioni che da due anni a questa parte stanno limitando la loro spensieratezza e libertà. Oggi però Sasha mi ha detto “io questo vaccino lo voglio fare papà, e non perché me lo dici tu e la mamma, lo faccio per me e per i miei amici, per le mie sorelline e tutti quelli che hanno paura, io non ho paura papà”. Avanti così Sasha, un piede davanti all’altro verso la tua strada..

Il piccolo Sasha, nato dalla relazione con la moglie Ashling Sirocchi (sua manager) ha 7 anni e ha deciso, come si legge di vaccinarsi anche per proteggere le sorelline.

Leggi anche: Mario Adinolfi attacca ancora Paola Egonu: arriva la risposta di Ivan Zaytsev

Zaytsev, intanto, tenterà in questi mesi di riprendersi la maglia della Nazionale dopo l’esperienza ai Giochi Olimpici di Tokyo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.