Trani, 13enne abusata dal patrigno. Complice la madre

Trani, 13enne abusata da patrigno. Complice la madre

Trani, 13enne abusata dal patrigno in cambio di regali e denaro. Complice la madre accusata anche di maltrattamenti sugli altri figli

Ancora un caso di abusi all’interno delle mura domestiche sconvolge la comunità. Una ragazzina di 13 anni è stata vittima di ripetute violenze sessuali da parte del patrigno per oltre un anno. L’uomo, approfittando del suo ruolo di figura paterna, ha abusato della ragazzina indifesa, cercando di comprare il suo silenzio con regali e soldi.

Secondo gli accertamenti condotti dalla Polizia di Trani, che ha indagato sulla vicenda dopo una segnalazione dei servizi sociali, la madre della giovane era a conoscenza degli abusi.

Inoltre, nel corso delle indagini, a carico della donna, una 34enne, sono stati accertati continui maltrattamenti fisici e psicologici nei confronti degli altri due figli, anch’essi in tenera età. Tutti gli elementi raccolti contro la donna sono stati sufficienti per fa scattare gli arresti domiciliari anche per lei. Nei confronti dei due le accuse sono di violenza sessuale aggravata e maltrattamenti in famiglia.

Leggi anche: Mistero sulla morte di Pierina Paganelli, raccolta del DNA per 500 persone

L’episodio non fa che accendere nuovamente i riflettori su una tipologia di reato che nel nostro Paese fa registrare dati in aumento. Recentemente la Polizia di Stato ha pubblicato, in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, i dati relativi al 2023: “i siti web analizzati sono stati 28.355, di cui 2.800 sono stati inseriti nella black list dei siti che contengono rappresentazioni di sfruttamento sessuale di minori. Sono più di  1.100 le persone identificate e denunciate per aver scaricato, condiviso e scambiato foto e video di abusi sessuali a minori. In aumento le estorsioni sessuali, e in lieve calo il fenomeno dell’adescamento online”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi