Tennis, Berrettini svela: “Ho perso il piacere di giocare”

Berrettini

Troppi gli infortuni per l’azzurro

Matteo Berrettini da mesi è nell’occhio del ciclone. Stentano i risultati e per molti alla base di questa “crisi”, ci sarebbe la nuova liaison sentimentale con Melissa Satta.

A questo si aggiunge un nuovo stop fisico che mette a rischio anche il Masters 1000 di Roma. Da sempre il romano è purtroppo alle prese con tanti infortuni.

Leggi anche: Tennis, Camila Giorgi: “Berrettini – Satta? Come puoi criticare senza conoscere”

In un’intervista concessa a Style – Corriere della Sera, ha parlato del suo momento.
“Gli ultimi due anni sono stati pieni di vittorie ma anche molto stancanti. Gli infortuni, poi, mi hanno fatto perdere il piacere del gioco, perché scendevo in campo pensando di dover recuperare il tempo perso. Ora spero di recuperare la gioia di giocare a tennis. L’anno scorso ho dovuto saltare la stagione della terra rossa e vorrei rifarmi. L’obiettivo è far bene nei grandi tornei: quelli a cui tengo di più sono gli Internazionali d’Italia e Wimbledon”.
Non manca anche una considerazione sui legami con i tennisti e sull’amicizia.
“Quelli storici sono sempre gli stessi anche se ci vediamo raramente. Grazie al tennis, poi, ho conosciuto persone che lavorano in altri ambiti ma con cui ho molto in comune, come Alessandro Borghi o Marracash. Facciamo vite differenti e forse proprio per questo riusciamo a parlare di tutto, dalle cose futili a quelle più profonde. Mio fratello Jacopo? A lui devo tanto perché è stato lui a convincermi a giocare a tennis quando avevo 7 anni. Siamo diversi, io un po’ nerd lui da sempre malato di sport, ma ci incastriamo bene. E condividiamo tutto, sia momenti belli sia quelli brutti: ad Acapulco, quando pensavo di essermi fatto male sul serio, abbiamo passato ore sdraiati sul letto a fissare il soffitto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi