SHEIN X Rescued: la novità del colosso low cost

SHEIN lancia la collezione “SHEIN X Rescued” realizzata con tessuti recuperati


SHEIN
, retailer online globale di moda e lifestyle, annuncia il lancio di SHEIN X Rescued, una collezione ideata da sei designer del programma SHEIN X che utilizza materiali di scarto, derivanti dalla collaborazione di SHEIN con Queen of Raw.

Queen of Raw è un’azienda tecnologica globale nell’ambito dell’economia circolare, il cui software leader, Materia MX, è specializzato nella risoluzione dei problemi di surplus di stock per le aziende della Fortune Global 500.
Grazie alla collaborazione con Queen of Raw, SHEIN è così in grado di riutilizzare l’eccedenza di stock di alta qualità di altri marchi, orientandosi verso un modello più circolare che riduce i rifiuti tessili e l’uso di nuove materie prime. Secondo le misurazioni dell’impatto di Materia MX, SHEIN ha recuperato 19,927 metri di materiali di alta qualità nel 2023, risparmiando oltre 41.08 milioni di metri cubi di acqua, 3.051 kg di sostanze chimiche e più di 28.94 tonnellate metriche di CO2e che sarebbero stati prodotti con metodi di produzione tradizionali.

SHEIN continua a investire in iniziative innovative verso la circolarità. Uno degli obiettivi del nostro percorso di sostenibilità è raggiungere un’economia completamente circolare entro il 2050“, ha dichiarato Caitrin Watson, Direttore della Sostenibilità di SHEIN.“Per ridurre in modo significativo le emissioni nel settore della moda, dobbiamo non solo ridurre al minimo i nostri rifiuti, ma soprattutto lavorare insieme per eliminare del tutto il concetto di rifiuto. La partnership con Queen of Raw per l’approvvigionamento di materiali in disuso al posto di nuovi tessuti ci permette di collaborare con altri leader del settore e con designer emergenti per promuovere l’economia tessile circolare”.

Nell’ambito della roadmap evoluSHEIN dell’azienda, SHEIN punta a far sì che il 50% dei prodotti a marchio SHEIN si qualifichi nell’ambito dell’iniziativa evoluSHEIN by Design entro il 2030, sostenendo la propria strategia di decarbonizzazione attraverso l’accelerazione dell’uso di materiali preferibili e lo sviluppo di processi produttivi responsabili.

Tutti i capi di questa collezione sono infatti stati progettati secondo gli standard evoluSHEIN by Design, in base ai quali i capi devono essere costituiti per almeno il 30% da materiali preferibili, come poliestere riciclato, viscosa sicura per le foreste e stock di merce non più utilizzabile, e devono essere prodotti da fornitori che hanno ottenuto un’elevata verifica della conformità sociale e ambientale attraverso audit di terze parti. Tutti i capi sono inoltre prodotti secondo il modello di on-demand production di SHEIN e vengono spediti in imballaggi realizzati con contenuto riciclato.

I designer di SHEIN X, Daniela Ricciardelli (Italia), Christian Caldwell (Stati Uniti), DeJohnea Thorpe (Stati Uniti), Rajvizithi Singh (Stati Uniti), Ngozika Okeke (Stati Uniti) e Mel Dorey (Regno Unito) sono stati scelti per la loro passione nel progettare prodotti di moda a basso impatto che sfruttano i principi del design circolare.

La moda ci insegna che attraverso la creatività tutto può diventare magnifico assumendo una nuova forma. SHEIN sta dimostrando come l’uso di tessuti in disuso possa essere fondamentale per l’industria della moda. Mi è piaciuto molto usare la  mia immaginazione per questo progetto, e sono onorata di aver partecipato alla creazione di questa collezione”, ha affermato Daniela Ricciardelli, designer di Napoli.

Mel Dorey, stilista britannica, ha dichiarato: “Il futuro della moda sarà sostenibile. L’utilizzo di tessuti in giacenza è un’ottima strada da percorrere: creerà un futuro migliore per tutti e un numero maggiore di stilisti dovrebbe seguire questo esempio. Le sfide che si presenteranno lungo il percorso creeranno anche incredibili opportunità, perché ci costringeranno a pensare fuori dagli schemi, il che è stimolante. Molti dei miei clienti tornano da me perché amano l’etica che sta dietro al marchio”.

Il programma SHEIN X Designer Incubator mira a rendere accessibile il business della moda alla prossima generazione di menti creative. Attraverso il programma, i partecipanti vengono guidati attraverso il processo produttivo end-to-end, che comprende la progettazione e lo sviluppo del prodotto, la produzione, il marketing e la logistica della catena di fornitura. Vengono inoltre offerte loro opportunità di formazione e aggiornamento, nonché strumenti unici come la suite di SHEIN per il monitoraggio delle prestazioni dei prodotti in tempo reale, che possono utilizzare per rispondere alle richieste dei consumatori. Il programma si fa carico dei costi del processo produttivo e logistico, riducendo il rischio o l’onere finanziario della produzione e del lancio di queste collezioni di moda. Dal lancio nel gennaio 2021, il programma SHEIN X Designer Incubator è passato da soli sette a più di 4.600 designer e artisti provenienti da oltre 20 Paesi. Nel settembre 2023, SHEIN ha annunciato che verranno stanziati altri 50 milioni di dollari per lo SHEIN X Designer Incubator Program in cinque anni. Questo ulteriore finanziamento porterà l’investimento totale dell’azienda nel programma a 105 milioni di dollari fino al 202

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi