Royal Family, prima uscita pubblica per Re Carlo III

Carlo III

L’ultima apparizione risaliva alla giornata di Pasqua

C’è ancora parecchia preoccupazione attorno alla Royal Family e alle condizioni di salute di Re Carlo III. L’ultima apparizione del sovrano, ma di famiglia e non per impegni ufficiali, risaliva alla giornata di Pasqua.

Oggi, come annunciato precedentemente da Buckingham Palace, il sovrano ha fatto il suo ritorno alla vita pubblica.

Insieme alla moglie, la regina consorte Camilla, ha fatto visita al Macmillan Cancer Centre di Londra, centro oncologico della capitale.

Questa era la prima apparizione di Re Carlo III da quando, il 5 febbraio 2024, gli è stato diagnosticato il tumore. Dalle immagini, diffuse dalla BBC appare in buona salute.

Stando ai notiziari britannici, comunque, questo è solo un primo step che però non segnerà il ritorno ufficiale alla vita pubblica.

Intanto. nella giornata di ieri, 29 aprile, a Pomeriggio Cinque, ha parlato l’esperto di reali, Antonio Caprarica.

Tutti sanno naturalmente che lui non è uno di loro, perché purtroppo per un inglese medio il tempo che ci vuole tra la diagnosi e l’inizio della cura sono come minimo tre mesi, nel caso di Carlo la cura è iniziata una settimana dopo. Ma queste sono le ingiustizie della vita, se volete, o i meccanismi di selezione del nostro mondo. Però certo è stato molto importante quello che Carlo ha fatto, tanto nel rendere nota la prima diagnosi sulla questione della prostata e l’intervento su quel genere di malanno che affligge gli uomini di una certa età, poi adesso con la pubblica ammissione del cancro. È stato tolto questo velo di paura e di mistero ad una malattia che continua naturalmente a fare paura, ma che, come dimostra Carlo, anzi come Carlo ha voluto dimostrare, si può affrontare, curare”.

Leggi anche: Royal Family, I medici danno il via libera a Carlo III per le celebrazioni di Pasqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi