Pantelleria, una tromba d’aria devasta l’isola e causa morti e feriti

Pantelleria, una tromba d'aria devasta l'isola e causa morti e feriti

Pantelleria, una tromba d’aria devasta l’isola, provocando la morte di due persone e il ferimento di nove. Oggi lutto cittadino sull’isola e la conta dei danni

Una notte da dimenticare per l’isola di Pantelleria, che è stata colpita da una tromba d’aria che ha portato devastazione e causato due morti e nove feriti. A causa del mal tempo che è perdurato tutta la notte non è stato facile per i soccorritori destreggiarsi tra le macerie e le lamiere di auto distrutte, alla ricerca di possibili feriti e dispersi.

Il quadro che si è presentato ai soccorritori è stato a dir poco sconcertante. Auto distrutte e spazzate via, una delle quali è stata rinvenuta all’interno di una abitazione. Nonostante le difficili condizioni metereologiche, una squadra di sei vigili del fuoco specializzati nel recupero di persone in situazioni catastrofiche è giunta sull’isola. tra di loro anche alcuni componenti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale), che hanno iniziato subito le operazioni di recupero.

Le vittime accertate sono Giovanni Errera, 47 anni, vigile del fuoco, e Francesco Valenza, 86 anni, pensionato. La loro “colpa” è quella di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato: stavano transitando sulla  strada costiera di contrada Campobello quando sono stati colpiti dalla furia della tromba d’aria.

Esprimiamo a nome di tutto il consiglio comunale – ha detto il presidente del consiglio comunale Erik Vallini il più profondo dolore per questa assurda tragedia che ha colpito la nostra comunità. Ci stringiamo con un grande abbraccio alle famiglie e a coloro che in questo momento sono in un letto d’ospedale. Un sincero ringraziamento a tutti coloro che in queste ore si sono prodigati a prestare i soccorsi”.

Le loro salme ora si trovano presso la camera mortuaria dell’ospedale ‘Bernardo Nagar’ di Pantelleria. Oltre alle due vittime si sono registrati nove feriti, alcuni gravi.

«All’improvviso siamo stati sbalzati sul bordo della strada, ma per fortuna la vettura non si è ribaltata. Siamo riusciti ad aprire gli sportelli e abbiamo cercato riparo. Siamo vivi per miracolo» questa è la testimonianza di un sopravvissuto e riportata da Repubblica.

Nello Musumeci, presidente della Regione Sicilia ha detto: «Sono vicino alle famiglie delle vittime. La tromba d’aria che è si abbattuta su Pantelleria ha purtroppo provocato due morti, diversi feriti e moltissimi danni. Prego Iddio che il bilancio non si aggravi e sono vicino alle famiglie così improvvisamente colpite negli affetti più cari».

Per oggi, il sindaco di Pantelleria, Vincenzo Campo, ha decretato il lutto cittadino, annullando anche il concerto di Fabio Concato in programma per questa sera. previsti per oggi una serie di sopralluoghi per la conta dei danni.

Fonte immagine: https://twitter.com/search?q=%23pantelleria&src=typed_query

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.