Morta suicida l’atleta 21enne Emilia Brangefält

Emilia Brangefält

Si sarebbe tornata la vita nella giornata del 13 novembre

Emilia Brangefält, atleta svedese di 21 anni, circa 10 giorni fa, era il 13 novembre, si è tolta la vita. La notizia è trapelata e stata resa nota solo nelle ultime ore con annuncio ella Federazione svedese di atletica.

L’ultimo post di Emilia Brangefält era del 4 novembre e in quell’occasione esternava dispiacer per un problema di natura cardiaca che aveva fermato i suoi allenamenti.

La svedese scriveva: “Dalla fine di luglio, il mio corpo ha smesso di funzionareAnche il semplice fare una passeggiata è diventato doloroso. Sono stata in ospedale e sono stata dal medico più di 20 volte, ma tutti gli esami del sangue, gli elettrocardiogrammi e i parametri sono risultati buoni, eppure il mio corpo continua a risultare super stressato anche se gli ho dato tanto amore negli ultimi mesi. Condurre una vita normale è diventato difficile. Ho passato più ore a letto che in piedi il mese scorso”.

Emilia Brangefält era considerata una delle promesse del trail running svedese. Ai Campionati mondiali di trail running 2022 n Thailandia aveva anche vinto la medaglia di bronzo sui 38 chilometri.

Da quello che si sa il malasse fisico sarebbe diventato anche mentale tanto da portarla alla decisione di togliersi la vita.

Leggi anche: Azzurri dal Quirinale: Mattarella accoglie i vincitori della Coppa Europa di atletica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi