Milano, arrestato un egiziano per i disordini del 25 Aprile

arrestato un egiziano per i disordini del 25 Aprile

Milano, arrestato un egiziano per i disordini del 25 Aprile. Si tratta di un 19enne egiziano estraneo al corteo di manifestanti

Il corteo per la Festa della Liberazione a Milano è stato turbato da momenti di tensione e aggressioni. Un componente della Brigata Ebraica è stato colpito e un uomo è stato arrestato per lesioni aggravate. Le tensioni si sono verificate soprattutto tra i manifestanti pro-Palestina e la Brigata Ebraica. I due gruppi sono stati divisi da un cordone di polizia per evitare ulteriori scontri.

L’arrestato, un 19enne egiziano, è accusato di aver colpito con un pugno al volto un esponente della Brigata Ebraica durante il corteo. Secondo le testimonianze, l’aggressione sarebbe avvenuta all’incrocio tra via Vittor Pisani e corso Monforte, al termine di un acceso diverbio tra il giovane e un gruppo di manifestanti.

Leggi anche: Milano, agguato nella notte: ucciso un 18enne. Killer in fuga

Oltre all’arrestato, altre otto persone sono state denunciate a piede libero per reati di istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, gli aggressori erano estranei alla manifestazione. Ignoravano le tematiche del 25 Aprile, ma – come riporta Il Giorno – “alla vista delle bandiere con la stella di David, hanno provato a sfondare il cordone protettivo dei CityAngels. Poi, hanno spaccato una fioriera, hanno lanciato sedie, bastonate e hanno ferito al braccio un uomo”.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/photo?fbid=824142389741329&set=pcb.824142413074660

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi