L’Isola dei Famosi, violato il regolamento da una naufraga: la punizione. Stoppa sbotta

L’Isola dei Famosi, dal daytime di lunedì 13 maggio: provvedimento per uno dei due gruppi. Lo spirito dell’isola ha scoperto chi ha violato il regolamento 

L’Isola dei Famosi, arriva una severa punizione per uno dei due gruppi. Lo spirito dell’isola si è accorto che Valentina ha violato il regolamento comunicando con l’altro gruppo. Nel corso del daytime andato in onda questo pomeriggio su Italia Uno, Greta ha letto il comunicato inviato ai naufraghi da parte della produzione. Greta legge: “Lo spirito dell’Isola è deluso; infatti questa mattina Valentina ha comunicato con la squadra rossa. La colpa dei singoli ricadono sul gruppo. Vista l’ennesima infrazione, il fuoco dei Barracudas sarà spento per 48 ore. Nel frattempo non potrà essere riacceso da nessuno“.

Leggi anche –> Grande Fratello, ex gieffino lancia una linea di t-shirt: “E’ tutto pronto”

Un naufrago dopo la punizione sbotta…

Valentina però cerca di difendersi: “Ma non è vero, non è assolutamente vero che ho comunicato con loro, non ho parlato. Sono stata lì a guardare e non ho comunicato, non ho parlato. Stavo muta. Non so se con Matilde ci siamo dette qualcosa con lo sguardo o con i gesti ma sono sicura che non ho parlato. Guardassero anche chi ha guardato per prima chi e se ha cercato di comunicare e io ho detto no“.

I naufraghi restano senza parole, e a tal proposito solo Edoardo Stoppa interviene infastidito dal comunicato e dal comportamento della naufraga. Stoppa sbotta: “In quattro giorni abbiamo preso tre punizioni. Va bene tutto però non si può continuare a sbagliare. Ma perché non state lontane da loro? Vale, hai fatto una cavolata, basta, almeno non voler il male degli altri. Cerchiamo di non farne più perché le cavolate ricadono sul gruppo. Ci tenevi a punire la tua migliore amica? Matilde è la tua migliore amica qui. Se dici queste cose è come se vuoi il male degli altri. Hai sbagliato, non puntare il dito contro gli altri“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi