L’Isola dei Famosi, le prime parole di Cristina Scuccia in Honduras e l’augurio dell’opinionista

L’Isola dei Famosi, Cristina Scuccia arriva in Honduras: ecco le prime parole della naufraga e l’augurio dell’opinionista Vladimir Luxuria

L’Isola dei Famosi è partita ufficialmente la 17esima edizione da questa sera, lunedì 17 aprile in prima serata su Canale 5. Nella nuova edizione al timone c’è Ilary Blasi affiancata da Alvin in qualità di inviato e da due eccezionali opinionisti in studio, Vladimir Luxuria ed Enrico Papi. Nel cast di questa nuova edizione è arrivata anche Cristina Scuccia, che inaspettatamente ha deciso di lasciare il convento e di viversi una speciale avventura televisiva.

Leggi anche –> L’Isola dei famosi, i concorrenti divisi in tribù: come saranno composte

Le parole della giovane naufraga e l’augurio dell’opinionista…

Ilary Blasi nel corso della prima diretta del noto reality show ha presentato ufficialmente Cristina come concorrente. La giovane naufraga approda in Honduras e dichiara: “E’ un emozione nuovissima mai provata prima, qui è stupendo è bellissimo. Penso che sia importante vivere la vita pienamente perchè la vita è un dono e la possiamo vivere una volta soltanto quindi se quest’Isola possa essere questa mia esperienza di condivisione, di prendere la mia vita in mano e con coraggio ripartire […] io ho già vinto l’Isola così. Mi sto confrontando con tantissime paure. Penso anche che la paura non sia compagna della luce quindi bisogna affrontarle, a volte bisogna prenderle di petto e affrontarle”.

Dallo studio l’opinionista Vladimir Luxuria afferma: “Ti do il benvenuto sull’Isola dei Famosi. Volevo dirti che tu sei la concorrente con la quale io mi immedesimo di più perchè tutte e due abbiamo preso i voti, tu in convento, io in Parlamento, e siamo tutte e due, due ex. Auguri”.

La mamma di Cristina in studio rivela cosa ne pensa della sua nuova esperienza: “Sono rimasta un pò in silenzio quando me l’ha detto, io non posso che accompagnarti e rispettare la tua scelta quindi vai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi