L’Inter cambia proprietà: Zhang non riesce a estinguere il prestito

Zhang

L’Inter passa nelle mani del fondo americano Oaktree

Nemmeno il tempo di festeggiare la seconda stella e il ventesimo scudetto che in casa Inter c’è già un po’ di scompiglio, per usare un eufemismo.

La proprietà cinese, ovvero il gruppo Suning e Steven Zhang non sono riusciti a estinguere il prestito fatto dal fondo americano Oaktree.

Nella mattinata di oggi, 22 maggio, è arrivato il comunicato ufficiale.

“Dal 22 maggio 2024, fondi gestiti da Oaktree Capital Management, LP (“Oaktree”) sono proprietari di FC Internazionale Milano (“Inter” o il “Club”). Ciò fa seguito al mancato rimborso del prestito triennale concesso da Oaktree alle holding dell’Inter, scaduto il 21 maggio 2024 con un saldo complessivo di circa 395 milioni di euro. Nel Maggio 2021, con l’Inter che si avviava a registrare perdite finanziarie record per l’esercizio finanziario 2020/2021, Oaktree ha fornito alle holding dell’Inter le risorse necessarie per stabilizzare la situazione finanziaria del Club e continuare così ad operare, garantendo anche il pagamento di giocatori e dipendenti”.

Poi si legge: ” Oaktree intende lavorare a stretto contatto con l’attuale team di gestione dell’Inter, con i partner, con la lega e con gli organi di governo dello sport per garantire che il Club sia posizionato per il successo dentro e fuori dal campo, concentrandosi su una gestione e una governance solide con una visione di crescita sostenibile e di successo”.

Leggi anche: Presentati i kit Nike delle Nazionali di calcio uomo e donna

Ora si attende il saluto di Zhang, Presidente che sotto la presidenza ha vinto due scudetti, due coppe Italia, 3 supercoppe italiane con in più 2 finali europee perse. Un totale di 7 trofei come Angelo Moratti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi