Lecco, ucciso l’assessore di Esino Lario. I fatti

Lecco, ucciso l'assessore di Esino Lario. I fatti

Lecco, ucciso l’assessore di Esino Lario. Ad assassinare Pierluigi Beghetto è stato il vicino di casa

Pierluigi Beghetto, assessore del comune di Esino Lario, è stato ucciso a coltellate domenica 21 aprile 2024. L’omicidio è avvenuto intorno alle 9:30 di mattina in via Giuseppe Verdi, a pochi passi dal centro del paese. Beghetto, 53 anni, stava camminando quando è stato assalito dal vicino di casa che lo ha colpito con un falcetto da giardinaggio.

Nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi, Beghetto è morto sul posto. L’assassino, un uomo di 60 anni residente in zona, è stato fermato dai carabinieri poco dopo il fatto. Secondo le prime ricostruzioni, il movente dell’omicidio sarebbe da ricondurre a una lite per motivi di vicinato. Il 60enne è stato ascoltato per l’intera giornata dai militari.

Beghetto, eletto nel 2020, era assessore al Bilancio, Lavori Pubblici e Sport nella giunta del sindaco Pietro Pensa. Era anche titolare dell’azienda agricola “Ape montana”. Sposato, 2 figli, uno di 17 anni l’altro di 20, Beghetto era di Usmate Velate, in provincia di Monza Brianza, dove viveva, ma aveva una casa a Esino Lario.

Leggi anche: Milano, giovane donna spinta sui binari della metro: arrestato un uomo

La comunità di Esino Lario è sotto shock per la tragica morte di Beghetto. Il sindaco Pensa ha espresso il suo cordoglio e ha parlato di una “tragica vicenda che ha scosso tutti noi e l’intera comunità di Esino Lario”. L’aggressore – secondo quanto riportato da Tgcom24 – sarebbe un soggetto violento, con problemi psicologici e difficoltà economiche. Beghetto avrebbe aiutato l’uomo, dandogli lavori saltuari nella sua azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi