Incendio di Bologna, la madre dei bambini ha cercato di salvarli

Incendio di Bologna, la madre dei bambini ha cercato di salvarli

Incendio di Bologna, la madre dei bambini ha cercato di salvarli. Ecco cosa hanno accertato le forze dell’ordine

Con il passare delle ore sono emersi nuovi dettagli sulla tragedia che ieri, 15 marzo, ha colpito la città di Bologna, interessata da un incendio in una palazzina, in cui sono morti tre bambini e la loro madre.

Le cause dell’incendio sono ormai certe: esso è stato generato dal malfunzionamento di una stufetta elettrica. Quest’ultima utilizzata per ovviare al riscaldamento che in casa non era funzionante.

“Nel condominio l’impianto di riscaldamento è centralizzato. Non sappiamo se non funzionasse in tutto lo stabile, ma sicuramente non funzionava in quell’appartamento”, ha dichiarato il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Bologna, Calogero Turturici, al Corriere della Sera.

La madre dei piccoli, secondo quanto emerso avrebbe tentato di salvare i suoi bambini. “Da come abbiamo rinvenuto i corpi pensiamo che abbia tentato aiutare i suoi bambini”, ha spiegato sempre al Corriere della Sera il vicequestore aggiunto Luca Fiorini.

I vigili del fuoco hanno trovato i due gemelli a terra, mentre la donna era accanto alla finestra, alla quale probabilmente si era avvicinata per aprirla e far uscire il fumo.

Leggi anche: Bologna, tre fratellini e la madre morti nel rogo della loro abitazione

Alla scoperta della notizia, il padre dei piccoli ed ex marito di Stefania, con cui era rimasto in buoni rapporti, ha avuto un malore. La nonna dei piccoli e madre della donna ha detto: “Mi avete lasciata sola. Vi ho perso tutti, siete andati tutti in cielo, angeli. Come farò ora senza di voi? Non ho più niente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.