Il ritorno in campo di Berrettini: “Sono felice”

Berrettini

Dopo quasi 7 mesi è tornato in campo e ha vinto

Mentre si sta giocando a Indian Wells il Master 1000, Matteo Berrettini ha preferito ripartire da Phoenix, ovvero da un Challenger da lui già vinto.

Nella notte l’azzurro, in campo dopo 7 mesi dal problema alla caviglia rimediato durante gli US Open, ha battuto in tre set il francese Gaston per 3-6; 6-3; 6-1.

“Sono felicissimo, sembrano passati dieci anni dall’ultima partita. Prima del match pensavo: anche se dovessi perdere al primo turno, sarei contento semplicemente per essere tornato a giocare. Ho vinto, perciò sono felice due volte” ha detto dopo la partita.

Qui ho bei ricordi, è sempre un piacere giocare in questo Country Club” ha aggiunto Matteo.

Nel 2019, Berrettini conquistò in Arizona l’ultimo dei tre trofei Challenger vinti in carriera (San Benedetto 2017 e Bergamo 2019 gli altri due) su otto finali disputate. Nell’occasione si impose al tie-break del set decisivo sul kazako Michail Kukushkin, prendendosi la rivincita per la sconfitta rimediata nella finale del Challenger di Irving l’anno prima.

Leggi anche: Il videomessaggio di Berrettini: “Grazie a tutti per il sostegno, torno presto”

Poi ha detto: “Vediamo come mi sveglio domani mattina, sono un po’ stanco ma mi sento bene. Qui ho con me anche il mio fisioterapista, che conosce benissimo il mio corpo. Sono davvero felice”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.