Giulia De Lellis, la community risponde: “Perché usiamo i social? Fuggiamo dalla solitudine”

Giulia De Lellis parla alla sua community tra insofferenze dovute al periodo e uso dei social per gli under 14

Tra consigli beauty e accessori e abiti da sponsorizzare, Giulia De Lellis trova spazio nelle sue stories per porre delle domande e dialogare con i fans.
In un momento di pausa dal lavoro, dagli shooting e dai nuovi progetti, la De Lellis ieri sera sul suo profilo Instagram si è lasciata andare a considerazioni su questo periodo che stiamo vivendo e non solo.

Ha ammesso che come tutti sta soffrendo questo periodo di restrizioni. Non intende lamentarsi, ha ripetuto più volte, però sente la mancanza di alcune cose della vita normale. Tra tutto le manca il contatto con la gente, inteso non solo con la sua community, ma anche con il suo gruppo di lavoro e con altri professionisti o team.
Ha dichiarato di sentirsi stanca e che le manca la normalità come tutti, anche perché a causa del covid19 ha dovuto rivedere l’agenda.

La giovane influencer, però, non ha posto la questione come un lamento fine a se stesso, ma ha solo raccontato come si sentiva in quel momento decidendo di continuare a comunicare con i suoi followers aprendo un dibattito molto interessante.
Prendendo spunto dal fatto di cronaca recente della bimba di dieci anni morta a Palermo a causa di una challenge su TikTok, la De Lellis ha posto un quesito.

Leggi anche–> La prova su TikTok: muore a dieci anni uccisa dal gioco estremo sul social

“Mi stavo interrogando se è giusto o no che gli under 14 abbiano uno o più profili social” ha esordito l’influencer. Da lì in poi è stato un flusso di coscienza nel quale in maniera molto semplice ed esaustiva ha argomentato la sua posizione.
La De Lellis si è dichiarata contraria nel fare usare i social ai minori di quattordici anni perché ancora troppo piccoli, non maturi abbastanza e perché il mondo dei social è sì bello, ma ha in sé degli aspetti oscuri e bui.
Giulia De Lellis riconosce le potenzialità delle piattaforme social ma allo stesso tempo è titubante nel farle usare ai bambini o agli under 14 e si dice pronta ad ascoltare il pensiero di tanti minori che la seguono per cercare di capire loro perché li usano.

Le risposte non sono tardate ad arrivare. Molti hanno detto che li usano per conoscere nuovi amici o amiche. Altri hanno risposto che tramite i social si sentono grandi e altri ancora hanno detto che è un modo per occupare il tempo.
Da poche risposte, è emerso un quadro drammatico fatto di ragazzi che cercano di fuggire dalla solitudine e dall’accettazione della loro età.
In tutto questo, Giulia De Lellis è stata molto amorevole e ha dato consigli materni o da sorella maggiore.
Per concludere il discorso, in un ultimo post la De Lellis ha invitato a non essere cattivi e a riuscire a mantenere armonia anche sui social, forse riferendosi anche alle critiche gratuite che lei per prima spesso riceve.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giulia (@giuliadelellis103)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *