Giallo di Aosta, spunta la pista di una challenge su TikTok di caccia ai fantasmi

Giallo di Aosta, spunta la pista di una challenge su TikTok di caccia ai fantasmi

Giallo di Aosta, spunta la pista di una challenge su TikTok di caccia ai fantasmi molto in voga tra i giovani francesi

La tragica scoperta del corpo senza vita di Auriane Nathalie Laisne, 22 anni, scomparsa da Lione alcuni giorni prima. ha scosso la comunità di La Salle, in Valle d’Aosta. Tuttavia, le indagini proseguono dopo l’arresto di un ragazzo italiano.

Le indagini sono ancora in corso per capire il movente del femminicidio, ma gli inquirenti stanno battendo diverse piste, tra cui quella di una challenge su TikTok legata alle caccia ai fantasmi. Secondo alcune testimonianze, la ragazza si era recata nel luogo del ritrovamento insieme ad un amico, il presunto assassino, la sera del 29 marzo, per partecipare a un “ghost hunting”.

L’ipotesi è che, durante la caccia ai fantasmi. Auriane sarebbe stata colpita con un’arma da taglio e sarebbe morta dissanguata. Tra i possibili moventi ci sarebbe anche l’omicidio consensuale per compiere un sacrificio, o quello di uno scherzo social nella chiesa sconsacrata poi finito in tragedia.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire i fatti con l’aiuto delle telecamere di sorveglianza della zona e stanno interrogando i conoscenti della vittima. Secondo la Cnn la vittima e un ragazzo, che potrebbe essere il sospetto omicida Teima Sohaib, sono stati visti aggirarsi nei boschi di La Salle “vestiti da vampiri”. “I testimoni – riporta Tgcom24 – hanno riferito agli investigatori che la giovane era pallida ed emaciata, mentre l’amico aveva capelli neri e carnagione olivastra, ed entrambi avevano l’aspetto di zombie”.

Leggi anche: Femminicidio di Aosta, fermato a Lione un 21enne italiano

Il movente resta ancora un mistero. Se la pista della challenge TikTok venisse confermata, si tratterebbe di un episodio drammatico che evidenzia i pericoli di queste iniziative online, spesso organizzate senza le dovute precauzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi