Festa della donna, ma in Italia i femminicidi sono in aumento

Festa della donna, ma in Italia i femminicidi sono in aumento

Festa della donna, ma in Italia i femminicidi sono in aumento. Ecco i dati forniti in occasione dell’8 marzo dalla Direzione centrale della Polizia criminale

Nonostante le iniziative e i passi in avanti per la parità di genere siano molti, in Italia si registra un aumento dei casi di femminicidio. I dati sono stati forniti in un’analisi realizzata in occasione dell’8 marzo dalla Direzione centrale della Polizia criminale.

I dati forniti dicono che sono 125 le donne uccise nel 2022, il 95% maggiorenni e il 78% italiane. Di questi 103 sono gli omicidi in ambito familiare, 61 per mano del partner o ex, 34 quelli commessi da un genitore o da un figlio. Gli omicidi di donne erano stati 119 nel 2021.

Questo significa che negli ultimi quattro anni, a fronte di un numero stabile di omicidi, 319, c’è stato un aumento dei casi in cui la vittima è donna: da 112 del 2019 a 125 del 2022, con un aumento del 12%.

Leggi anche: Incidente di Gorgo, il ragazzo alla guida della Polo: “sono state scritte cose non vere”

Negli omicidi in ambito familiare o affettivo – riporta lo studio – è preminente l’uso di armi improprie o armi bianche, usate in 49 casi; in 23 omicidi sono state utilizzate armi da fuoco. Mentre 16 donne sono morte per asfissia, soffocamento o strangolamento, 14 per le percosse subite, in un solo caso per avvelenamento.

All’omicidio si accostano altri gravi crimini che producono sulle vittime seri effetti fisici e psicologici. Si tratta dei cosiddetti reati spia, possibili indicatori di una violenza di genere. In questo caso i dati sono più confortanti, poiché dopo un trend in salita, il 2022 ha fatto registrare un significativo decremento sull’anno precedente per gli atti persecutori (17.259 di cui il 74% contro donne, 18.724 nel 2021) e maltrattamenti contro familiari e conviventi (23.196 casi, l’81% con vittime donne, 23.728 nel 2021).

Diverso il fenomeno della violenza sessuale, che fa registrare un incremento: 5.991 di cui 91%, contro i 5.274 nel 2021.

I trend positivi potrebbero derivare da una maggiore consapevolezza dei rischi e una maggiore propensione alla denuncia da parte delle vittime e dei testimoni.

Fonte immagine: https://it.freepik.com/foto-premium/il-marito-vuole-picchiare-la-moglie-con-violenza-domestica_28157080.htm?query=violenza%20donna&collectionId=1177391&&position=6&from_view=collections

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi