Fedez e Chiara: “Divorzio, ecco la cifra chiesta per gli alimenti”

Fedez e Chiara Ferragni sono ad un punto di non ritorno: chiesto il divorzio e gli alimenti

Su Dillinger News Fabrizio Corona torna a parlare di Chiara Ferragni e Fedez e del loro divorzio. Secondo l’ex re dei paparazzi ci sarebbe un non ritorno tra i due e Chiara avrebbe chiesto il divorzio e gli alimenti. Corona afferma che ormai non c’è più nessun futuro e ritorno di fiamma per i Ferragnez.

“E così, dopo un lungo periodo tra frecciatine social e vite distanti che conducono da mesi senza mai trattare il tema divorzio, noi di Dillinger vi possiamo dire che è finalmente giunta la resa dei conti. Non solo, lei ha chiesto 40mila euro al mese per gli alimenti.

Nonostante tutto questo show, Chiara Ferragni e Federico Lucia, fino ad adesso, non avevano depositato i documenti per il divorzio, e dunque non era ancora stato ufficializzato. Noi di Dillinger siamo stati i primi a dare la notizia su chi fosse l’avvocato scelto da Chiara Ferragni per la separazione parecchi mesi fa, ovvero Daniela Missaglia. Mentre Federico è assistito dalla stesso avvocato di Ilary Blasi, l’avvocato Alessandro Simenone.

Leggi anche–> Antonio Caprarica sul tumore di Kate: “Allarmante, stadio avanzato”

In soli tre mesi il matrimonio è naufragato. Corona fa un recap della loro situazione: “Di colpo, senza nessun preavviso o nessun segnale, una volta arrivata la prima problematica reale si è passati da una litigata, a Federico cacciato di casa, alla separazione, immediatamente al divorzio e subito alla richiesta di alimenti. Il tutto in soli tre mesi. Siccome siamo stati i primi ad anticiparvi la loro separazione, siamo i primi a dirvi che non torneranno mai insieme, che l’amore non c’è – oltre alle piccole frecciatine da uno e dall’altra parte – si passerà a guerre legali pesanti. P.S.: Paloma è della Ferragni, che ha impedito a Fedez di vederla”.

Notizia che non è stata ancora né confermata né smentita dai diretti interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi