Estradizione per la superlatitante Jeff Joy, leader della mafia nigeriana

Estradizione per la superlatitante Jeff Joy, leader della mafia nigeriana

Estradizione per la superlatitante Jeff Joy, leader della mafia nigeriana. Dovrà scontare una condanna a 13 anni

È atterrata all’aeroporto di Ciampino Jeff Joy, la donna considerata leader della mafia nigeriana e tra i cento superlatitanti più ricercati in ambito internazionale. La donna, 48 anni nigeriana, era stata inserita nell’elenco dei ricercati pericolosi redatto dal Gruppo integrato interforze per la ricerca dei latitanti della direzione centrale della polizia criminale del dipartimento della pubblica sicurezza.

Alla donna sono contestati diversi reati: associazione per delinquere, riduzione in schiavitù, tratta di persone, sfruttamento della prostituzione e per questi è stata condannata in via definitiva a 13 anni. Jeff Joy è considerata un esponente di spicco della mafia nigeriana, chiamata la black mafia, nota per la sua pericolosità e la fitta rete internazionale di affari illeciti.

Da anni, la donna era oggetto di indagini, quelle condotte nel 2006 e 2007 dalla Procura di Ancona hanno rivelato il suo ruolo attivo – scrive l’Agi – “nel favorire l’arrivo in Italia, Olanda e Spagna, di ragazze nigeriane che venivano avviate al business criminale della prostituzione con l’uso di violenze e minacce di ogni genere, estese anche ai familiari rimasti in patria”.

Leggi anche: Naufragio di Cutro, arrestato il quarto scafista. Era scappato in Austria

La procedura di estradizione è arrivata dopo l’arresto in Nigeria del 4 giugno 2022, in esecuzione della red notice emessa dall’Italia.

Fonte immagine: https://it.freepik.com/foto-premium/arrestato-uomo-in-manette-con-le-mani-dietro-la-schiena_33514403.htm#query=arresto&position=44&from_view=search&track=popular

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.