Diretta Amici 23, prima puntata 23 marzo: inizia il Serale

amici 23

Amici 23 torna con il Serale: Maria De Filippi apre le danze del talent. La diretta testuale della prima puntata stasera 23 marzo

Inizia l’appuntamento con il Serale di Amici 23. La diretta testuale della prima puntata con tutti gli avvenimenti del talent condotto da Maria De Filippi.

Inizia la puntata di Amici 23

Parte la prima puntata del talent condotto da Maria De Filippi nella versione Serale 2024. Anche questa volta la sfida è composta da tre manche, che decreteranno i primi due allievi eliminati. Tocca ai professori della squadra vincente di ogni manche stabilire chi, tra gli sconfitti, debba andare a rischio eliminazione. A giudicare le prove la giuria composta da Cristiano Malgioglio, Giuseppe Giofrè e Michele Bravi. La direzione artistica del Serale è affidata al coreografo Stéphane Jarny.

La prima sfida

La prima gara vedrà protagoniste le squadre di Zerbi Celentano e Pettinelli Todaro. Petit che canta una sua versione di Don Raffaè. Giovanni risponde, ballando sulle note di Don’t let me be misunderstood. Si va avanti con un guanto di sfida sulla pole dance: Marisol contro Gaia. Raimondo Todaro rifiuta la prova per lo ‘stile difficilissimo’ chiedendone l’annullamento. I giudici accolgono la richiesta del professore.

La nuova prova vede Martina con Think di Aretha Franklin, Malgioglio applaude: “Sei stata incantevole”. Marisol propone un passo a due sulle note di America di Gianna Nannini. Giofrè vota per la ballerina, Malgioglio e Bravi preferiscono la cantante. La terza e ultima prova vede Lil Jolie con Remedios di Gabriella Ferri contro Holden con Quanto forte ti pensavo di Madame. Il primo round è vinto da Celentano-Zerbi. Pettinelli e Todaro perderanno un elemento della loro squadra.

Un verdetto

La squadra vincente deve scegliere i tre ragazzi alla sfida eliminatoria, i professori votano Ayle, Giovanni e Gaia. Giovanni apre le danze con Goodybye di Feder, Ayle canta Malamente di Tedua, Gaia balla sulle note di Mariposa di Fiorella Mannoia. Gaia è la prima a salvarsi, mentre gli altri due prolungano la sfida. Esce Ayle. “Sono felice di averti conosciuto, per me è come se avessi vinto Amici, hai vinto cose importanti, molto di più. Non essere arrabbiato con la vita” le parole di Maria De Filippi.

La seconda manche

La squadra vincente Zerbi Celentano decide di sfidare Cuccarini ed Emanuel Lo. Celentano lancia un guanto di sfida. Dustin contro Kumo. Si passa ora a Sara con Moon River, Bravi: “Se la tua voce avesse un’immagine sarebbe una nuvola”. Petit risponde con Tornerai. Malgioglio e Giofrè indicano Petit. Vincono Celentano e Zerbi. I due prof mandano al ballottaggio Mida, Sarah e Kumo. E’ lo stesso Kumo l’eliminato provvisorio.

Il guanto di sfida dei prof

Immancabile anche in questa edizione il guanto di sfida dei prof. Maria De Filippi: “Assistiamo a questo spettacolo inverecondo!”. La performance di Zerbi e Celentano prende ispirazione da Barbie. Zerbi cade, o finge di cadere, a metà esibizione. “Non posso giocare a padel per sei mesi!” Cuccarini e Lo sono eletti come i più bravi con un omaggio a La febbre del sabato sera.

La terza manche

Emanuel Lo inizia con un guanto di sfida, Nicholas contro Giovanni. Raimondo Todaro ha accettato il guanto. Poco dopo, assistiamo alla dimostrazione del passo a due sulle note di Sleeping with the one I love. Tensione tra i prof Todaro e Lo. Raimondo accusa il collega di immischiarsi nelle dinamiche tra i ragazzi. Il punto va a Nicholas. Lo schiera poi la ballerina Lucia contro Martina. Inizia quest’ultima che canta Tu no di Irama. Lucia, invece, balla sulle note di Physical dei Goldfrapp. Punto a Martina. Mida contro Lil Jolie. Inizia quest’ultima che canta una sua versione di Piazza Grande. Vince Mida. Saranno Lil Jolie, Martina e Gaia a giocarsi la permanenza nella Casetta. Si salvano Martina e Gaia. Lil va al ballottaggio con Kumo.

Intanto arriva il momento comico con Covatta, Iacchetti e Ferrini.

L’eliminato

Senza troppi giri di parole, Maria De Filippi annuncia l’uscita di Kumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.