Concessa l’estradizione a Filippo Turetta, il legale: “possibile perizia psichiatrica”

Concessa l'estradizione a Filippo Turetta, il legale possibile perizia psichiatrica

Concessa l’estradizione a Filippo Turetta, il legale: “possibile perizia psichiatrica” se le circostanze lo riterranno necessario

Con un comunicato ricevuto dal Corriere della Sera si comunica che la Corte d’appello di Naumburg, in Germania, ha concesso l’estradizione per Filippo Turetta e che questa avverrà forse già oggi, mercoledì 22 novembre.

Questa l’argomentazione della Corte: «La prima Sezione penale della Corte d’Appello di Naumburg ha emesso con decreto del 21 novembre 2023 il mandato di custodia in attesa di estradizione nei confronti di un cittadino italiano, precedentemente detenuto provvisoriamente sulla base di un mandato di arresto europeo emanato da un tribunale italiano», ossia di Filippo Turetta.

Si legge ancora sul Corriere della sera che «Nel mandato di arresto europeo è contestato al perseguito di aver commesso in Italia intenzionalmente lesioni corporali così gravi a danno di un’altra persona da causarne la morte. Tramite la trasmissione del mandato di arresto europeo, le autorità italiane hanno chiesto l’estradizione del perseguito a scopo di persecuzione penale. Dopo che il perseguito ha accettato l’estradizione semplificata e non sono evidenti ostacoli all’estradizione, per l’esecuzione dell’estradizione non è necessaria un’ulteriore decisione giudiziaria da parte della prima sezione penale. Il mandato di custodia in attesa di estradizione emesso ieri costituisce la base giuridica per la continuazione della detenzione del perseguito fino alla sua consegna alle autorità italiane».

Leggi anche: Giulia Cecchettin, parlano i genitori di Turetta: “Non siamo una famiglia patriarcale”

Il legale del 22enne, l’avv. Emanuele Compagno, ritiene che una perizia psichiatrica possa essere utile per valutare la capacità di intendere e di volere del suo assistito, tuttavia ha dichiarato che “È molto presto per pensarci, però è ovvio che se ce ne sarà bisogno, lo faremo. Questo tipo di aspetto va indagato perché nessuno finora aveva avuto alcun sospetto su Filippo, un ragazzo descritto da tutti, anche dai genitori, come dedito allo studio, allo sport, un ragazzo d’oro che aiutava gli altri”.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/photo?fbid=858411422959728&set=a.447845867349621

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi