Calcio, Stefano Tacconi è di nuovo a casa. Come sta?

Tacconi

Era ricoverato dal 21 giugno

Finalmente Stefano Tacconi, ex calciatore della Juve, è tornato a casa. Dopo il malore, con un anno di ricovero per un’emorragia cerebrale (era aprile 2022) aveva intrapreso la riabilitazione.

Nella giornata di sabato ha così lasciato l’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo: si trovava lì dal 21 giugno.

Ne ha parlato il figlio maggiore Andrea, in un’intervista a Corriere della Sera.

«Ha cucinato orecchiette alle cime di rapa, gliele avevano regalate in Puglia prima di partire».

Tacconi ha anche detto, entrando in cucina: «Il frigo è tutto rotto, lo dobbiamo sistemare. Fa un effetto strano guardare fuori, vedere magicamente delle case nuove».

Per un po’ Tacconi dovrà sottoporsi a nuovi controlli e attualmente si sposta sulla sedie a rotelle e pian pianino sta riprendendo a camminar con le stampelle.

La moglie di Tacconi, Laura, intanto ha parlato della devozione di Tacconi a Padre Pio. Su Facebook ha scritto:  «La fede, sentirlo sempre vicino e sentire sempre dei segnali forti, è stato per noi davvero importantissimo. A San Giovanni abbiamo trovato veramente un mondo di emozioni, di aiuto, di forza da parte dei dottori con la scienza, da parte della fede con Padre Pio, di cui come sapete siamo molto devoti. Torniamo a Milano con tutto questo nel cuore. Torniamo a casa diversi. È stato un percorso che ci ha cambiato in un modo indelebile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi