Bimbo ucciso dai pitbull, indagate 5 persone compresa la madre

Bimbo ucciso dai pitbull, indagate 5 persone compresa la madre

Bimbo ucciso dai pitbull, indagate 5 persone, compresa la madre. Oggi sarà svolta l’autopsia sul corpo del piccolo

Per la morte del piccolo Francesco Pio, il bambino di 13 mesi ucciso da un pitbull lunedì mattina in località Campolongo ad Eboli, in provincia di Salerno, sono state iscritte nel registro degli indagati cinque persone.

Si tratta dei padroni dei cani, che aveva lasciato gli animali in custodia ai loro amici, ma anche la madre e gli zii del piccolo. Tutti dovranno difendersi dall’accusa di omicidio colposo per omessa custodia degli animali.

Questo è quanto emerge in base alle prime ipotesi avanzate dalla Procura di Salerno e dal procuratore Giuseppe Borrelli. Sempre la Procura di Salerno ha ha fissato per la giornata di oggi, 24 aprile, l’autopsia sul corpicino del bimbo.

Dopo l’esame autoptico, la salma di Francesco Pio sarà restituita ai familiari per i funerali, che potrebbero essere celebrati già domani. Ad Eboli sarà lutto cittadino. Nel frattempo, gli inquirenti stanno cercando di chiarire una serie di aspetti sulla terribile tragedia.

La zia del piccolo, Milena Santoro, ha raccontato ai giornalisti: “Forse i cani hanno pensato che il bambino fosse un pericolo poiché non lo avevano mai visto”. “I cani – ha spiegato donna sorella della madre del bimbo – erano già chiusi in stanza quando sono arrivata. Non ho neanche visto il piccolo, che era mio nipote. La mamma è mia sorella. Lei mi ha raccontato che i cani l’hanno attaccato direttamente. Non so se fosse in braccio alla mamma o ad altri: c’erano anche i miei due fratelli in casa, forse era in braccio ad uno di loro, credo di sì”.

Leggi anche: Bimbo di 13 mesi ucciso da due pitbull. I fatti

“I cani – ha raccontato ancora la donna – non conoscevano il piccolo perché quando lui usciva, venivano chiusi. Forse sono scappati dalla stanza quando lo hanno visto. Erano di una mia amica che abita qui. Noi li conoscevamo, ma non si sono mai buttati addosso a noi. Mia sorella è venuta qui solo ieri sera a casa della sua amica con il bimbo. Ha dormito qui con l’amica. Il papà del bimbo invece non c’era”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi