Beatrice Luzzi, prima e dopo il GF: ancora Garibaldi nel suo cuore?

Beatrice Luzzi è stata intervistata da Giulia Salemi nel suo podcast “Non lo faccio per moda”: inevitabile il riferimento a Giuseppe Garibaldi 

Beatrice Luzzi è stata la grande protagonista del Grande Fratello che si è concluso il 25 marzo scorso. Intervistata da Giulia Salemi nel suo podcast “Non lo faccio per moda” ha fatto il punto sulla sua partecipazione al reality, sul flirt con Giuseppe Garibaldi e sul rapporto con gli altri compagni d’avventura.

L’attrice e Garibaldi dentro la casa hanno vissuto un rapporto speciale ma ad un certo punto hanno fatto dietro front. Ma andiamo con ordine. Iniziamo dal motivo che ha spinto Bea a partecipare al Grande Fratello 8:

“Perché ho deciso di partecipare? Ci sono state tante componenti: la voglia di rimettermi in gioco professionalmente, il bisogno e anche personalmente avevo questo bisogno. Gli ultimi 15 anni li ho dedicati ai miei figli e la parte mia artistica aveva bisogno di tornare. Per questo sono grata al Grande Fratello. Con Vivere avevo 30 anni e ho avuto il boom, noi facevamo gli autografi e ci scrivevano lettere, eravamo popolarissimi. Guadagnavo 12 milioni di lire al mese. Il lavoro dell’attrice non è meritocratico, il cinema italiano non mi ha mai dato grandi opportunità. Ho fatto diversi film, anche con Madonna, ma ho sempre rimpianto il ruolo di Eva in Vivere. Io adesso però non ho intenzione di tornare a recitare sinceramente”.

Sul gruppo di compagni d’avventura l’attrice ha detto: “Perdonare il gruppo? Li ho perdonati sempre, non so come mai mi sono sorpresa di me stessa ma da Settembre, da quando cominciò Varrese a fare la regia di questo personaggio spietato, falso, giocatore che sarei stata io. Mi sono resa conto che, dovendo vivere h24 con loro, resettavo e perdonavo e speravo mi capissero. Io sono contenta che il pubblico capiva, io non mi sono mai spiegata come hanno potuto credere per mesi che io fossi così diversa da quella che sono”.

Le cose per l’ex gieffina sono cambiate poi con l’ingresso di Mirko Brunetti: “Da quando è entrato Mirko in tugurio la Casa è cambiata nei miei confronti, come se lui avesse portato un messaggio chiaro da fuori e improvvisamente sono diventati tutti affettuosi e io ho evitato anche di andare a tirare fuori cose che vedevo, avevo bisogno di pace quindi mi è andata bene. Poi anche il Grande Fratello è stato dato spazio e valore anche ad altri personaggi, anche per alleggerirmi. Io sono stata un po’ fuori dal comune e forse non mi meritavo di vincere proprio perché non rappresento precisamente. Mi dispiace solo per il denaro che avrei dato in beneficenza e a me e i miei figli. Ma il mio Grande Fratello l’ho vinto con me stessa, arrivando alla fine e seguendo le indicazioni della mia famiglia e mantenendo un certo decoro”.

Leggi anche–> Ex gieffina si scaglia contro i naufraghi “ritirati”: La chiusura anticipata? É colpa vostra!”

E del rapporto con Giuseppe Garibaldi cosa ha dichiarato a Giulia l’attrice? “Lui è molto diverso da Alessandro ma non lo è da un mio ex flirt, un artista calabrese che somigliava molto a Giuseppe anche se lui aveva studiato da autodidatta molto più di Giuseppe ma insomma ci vuole poco. Fra me e Giuseppe c’era una magia particolare, un’attrazione profonda che io avrei voluto vivere lì perché ero deresponsabilizzata dalla mia età, dal mio ruolo di madre. Fuori sì mi avrebbe colpito ma io ho un grandissimo rispetto per la mia famiglia. Tra me e Alessandro non siamo stati fedeli l’un l’altro, siamo stati fedeli ai nostri figli. E questo è molto difficile da sradicare, ci devo lavorare. Al Grande Fratello ho avuto più facilità a lasciare andare quella parte selvatica di me. Questo non vuol dire che fuori non mi avrebbe colpito, quella chimica l’avrei sentita anche fuori”.

C’è da dire che l’intervista a Beatrice è stata registrata prima che lei avesse l’opportunità di rivedere Garibaldi. Oggi le cose tra i due potrebbero essere diverse.

Leggi anche–> Barbara d’Urso, progetto top secret per la conduttrice

Durante l’intervista, Beatrice ha raccontato anche di un episodio che riguarda Giuseppe:

“Giuseppe sì, si è fatto sentire. In questi giorni era a Roma e gli ho detto: “Vieni a casa, prendiamo un caffè che ci sono i ragazzi”. Però si è presentato con mezz’ora di ritardo e non l’ho fatto salire. Lui ha insistito tantissimo affinché ci vedessimo ed ero riuscita a ricavare 45 minuti della mia giornata ma si è presentato in ritardo. Gli ho risposto al telefono: “Scusa, noi tra poco dobbiamo andare via“. Ad Alessandro ho chiesto se gli dava fastidio e lui mi ha detto: “No, non me lo devi neanche chiedere. I miei figli hanno riconosciuto il mio essere stata autentica, libera. Un conto però sono le parole e un conto sono fare entrare nella dinamica di famiglia una persona che ha esigenze, visioni lontane da noi”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Giulia Salemi (@giuliasalemi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi