Australian Open, si ferma il percorso di Berrettini: Nadal in finale

In quattro set l’azzurro esce sconfitto

Si spegne sul più bello Matteo Berrettini. L’azzurro nella notte italiana si è schiantato contro il muro innalzato da Rafa Nadal.

In quattro set il romano, per 6-3 6-2 3-6 6-3, si è arreso all’ex numero uno al Mondo. Un peccato per Matteo che ha le potenzialità di lottare con i migliori.

Oggi, a onor del vero, soprattutto nei primi due set è stato migliore il mancino di Manacor. Non ha permesso a Berrettini di esprimere il suo gioco e ha cercato spesso il suo rovescio, non il colpo migliore dell’italiano.

Nel terzo set c’è stata una grande reazione da parte di Matteo che poi però è mancato nel quarto con qualche errore di troppo al diritto.

Visto come è arrivato l’italiano al torneo, reduce da una preparazione fisica non al top per lo strappo agli addominali c’è comunque da sorridere.

Da lunedì, Berrettini sarà numero 6 al mondo, suo nuovo best ranking. La stagione è appena iniziata e promette bene.

Nadal a fine match ha spiegato: “I primi 2 set sono stati i miei migliori da tanto tempo. So quanto pericoloso possa essere Matteo. Ha giocato dei colpi eccezionali. Come ho fatto? Ho sofferto. Soffrire è l’unico modo per essere dove mi trovo oggi“.

Nadal, ancora in finale in uno Slam: eliminato Berrettini

Lo spagnolo ora tenterà di diventare il primo della storia a raggiungere i 21 Slam. Qualche mese fa, come confermato, era sul punto di smettere.

È stato fermo, ha avuto problemi fisici e a fine anno ha contratto il Covid. È tornato in campo con l’umiltà e la forza dei veri campioni.

Per lui domenica sarà di nuovo finale in uno Slam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi