Aurora Ramazzotti risponde ad una critica: la sua riflessione 

Aurora Ramazzotti risponde ad una critica ricevuta sui social da un utente: ecco la sua riflessione 

Aurora Ramazzotti è in dolce attesa del suo primogenito, la conduttrice e nota influencer partorirà ad aprile. Mentre mamma Michelle e papà Eros si preparano a diventare nonni, Aurora continua a lottare contro le critiche anche in gravidanza. Per lei ogni giorno arrivano numerosi commenti spiacevoli dal suo look e su ogni cosa che condivide sui social con i suoi numerosissimi follower.

Leggi anche –> Soleil Sorge sorprende una persona speciale: “Sei luce, amore e magia” (FOTO)

La replica sui social…

Nelle ultime ore Aurora attraverso le sue stories Instagram che ormai è sempre più attiva ha risposto nuovamente alle critiche dei suoi non sostenitori. “Non sei l’unica a fare figli. Forza non esagera” ha commentato su Instagram un utente, la Ramazzotti in primis ha replicato: “Accidenti ero convinta di sì”, e successivamente ha anche aggiunto:

“Mi fa morire perché uno pensa che almeno durante la gravidanza la gente sia disincentivata a tritarti i maroni e invece no neanche li sei libera di esprimerti trovano sempre il modo adesso la frase più gettonata è che palle sembra che sei Incinta solo tu” ma cosa vuol direeeeee ragaaa non ha senso questa frase ribeccateviiii”. 

Infine Aurora come sempre brillante e ironica ha aggiunto: “Amici diciamocelo qua sul mio profilo ci facciamo una grande risata e andiamo oltre. La verità e che purtroppo è diventato un pò un problema del nostro secolo ma per tutti il fatto che comunicare non è più così lineare cioè non sei più sicuro che quello che dici poi venga riportato in maniera fedele, sia per chi comunica che per chi riceve la notizia. Questa è una cosa completamente alienante e spaesante a mio avviso e soprattutto porta anche a compromettere il modo in cui una persona si sente di comunicare le cose […] Era una riflessione così perchè è da tempo che taccio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *