Aurora Ramazzotti, mostra la cameretta del bimbo, ma è polemica sui social

Aurora Ramazzotti, manca poco al parto e dal suo profilo Instagram ha pubblicato la foto della cameretta del suo bimbo in arrivo, ma c’è un dettaglio che non è piaciuto ai fan 

Il figlio di Aurora Ramazzotti sta per nascere, manca poco al parto. Lei è entrata al nono mese di gravidanza. Sui social ha mostrato la stanzetta del bimbo in arrivo ma un dettaglio non è piaciuto ai fan. La figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker si è trasferita con il compagno Goffredo in una nuova casa così come ha mostrato su Instagram. Tra le varie stanze della nuova casa non poteva mancare quella per il bimbo.

Infatti la Ramazzotti l’ha voluta mostrare alla sua community condividendo i momenti di vita quotidiana e le novità che riguardano tutto sulla sua gravidanza, ma non sono mancate le critiche per l’influencer.

In particolare nella stanza del bebè in arrivo si vedono: un fasciatoio bianco, tanti peluches e un televisore. Proprio quest’ultimo oggetto ha scatenato i fan che l’hanno criticata perché nella stanza del bimbo non dovrebbe esserci un televisore, reputato diseducativo dagli utenti e anche dannoso nei primi mesi. Ma non solo. Le critiche per Aurora riguardano anche la posizione del fasciatoio, reputata scomoda per cambiare il bambino.

Leggi anche–> Aurora Ramazzotti ha partorito. Ma è una fake news, la sua reazione

Insomma la figlia di Eros e Michelle sui social è stata sommersa dalle critiche. Aurora ormai da settimane riceve delle critiche e lei stessa ha precisato quanto questi messaggi certe volte siano davvero eccessivi.

Proprio in queste ultime ore la Ramazzotti ha anche pubblicato un lungo post. Ecco cosa ha scritto: “In questo percorso ogni momento è una scoperta. Ho capito, vivendolo giorno per giorno, che non esiste un ricettario per affrontarlo al meglio, esiste ciò che è giusto per te. La cosa più assurda è che anche ciò che è giusto per te può cambiare ogni giorno e che quindi ascoltarsi diventa una necessità prioritaria. Oggi sto navigando le ultime settimane e per quanto non mi sembri vero e stia cercando a modo mio di entrare nel mindset giusto per affrontare tutto so di dover ringraziare lo sport per avermi accompagnata finché ho potuto. È importantissimo adattare le abitudini al trimestre in cui ci troviamo ma soprattutto alle necessità anatomiche e fisiologiche di ognuna. L’ultimo sprint, il terzo trimestre, è tutto un prepararsi a ciò che verrà. Prendersi cura del corpo e del pavimento pelvico è importantissimo e agevolerà non solo la mobilità delle ultime settimane ma anche il parto e il recupero del post partum”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.