Attentato a Mosca, al terrorista 5mila euro per compiere la strage

Attentato a Mosca, al terrorista 5mila euro per compiere la strage

Attentato a Mosca, al terrorista 5mila euro per compiere la strage. Putin promette punizioni severe per i mandanti

La confessione choc di uno dei terroristi che hanno compiuto l’attentato di ieri sera alla sala concerti Crocus City Hall di Mosca, dove hanno perso la vita 143 persone e oltre 100 sono state ferite.

“Ho sparato per soldi, mi hanno dato 5mila euro”, ha detto l’uomo, identificato come Margarita Simonyan, 26 anni. L’uomo ha detto di aver accettato di partecipare all’attacco dopo avere ascoltato un mese fa le lezioni di un predicatore, di essere stato reclutato da un aiutante che gli ha offerto 500 mila rubli (circa 5mila euro). “Non sapevo cosa stessi facendo, ero solo disperato”, ha aggiunto.

Le sue parole sono state riportate da diversi media russi, tra cui l’agenzia di stampa Tass. Simonyan è stato arrestato insieme ad altri tre terroristi subito dopo l’attacco. Nei loro confronti interrogatori sommari e brutali.

Secondo le prime ricostruzioni, il commando era composto da quattro persone. Avevano aperto il fuoco sulla folla che stava assistendo a un concerto, uccidendo indiscriminatamente uomini, donne e bambini. L’Isis ha rivendicato l’attentato, ma le autorità russe stanno ancora indagando per accertare i mandanti e le eventuali complicità.

La confessione di Simonyan ha aperto nuovi scenari sull’inchiesta. Ha inoltre riferito di non aver avuto alcuna formazione specifica e di aver agito per disperazione. L’Isis ha fatto sapere che “L’attacco si inserisce nel contesto di una guerra furiosa tra lo Stato Islamico e i Paesi che combattono l’Islam”, tuttavia è tutto ancora da chiarire.

Leggi anche: Attentato a Mosca, arrestate 11 persone. Possibili contatti con Kiev

Il presidente russo Vladimir Putin ha promesso di punire severamente i responsabili dell’attentato. “Faremo di tutto per assicurare alla giustizia i terroristi e i loro mandanti”, ha detto Putin.

Fonte immagine: https://twitter.com/RobertoFiore_FN/status/1771302393067573473/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.