Antonella Fiordelisi, la mamma scrive a Pier Silvio Berlusconi: lo sfogo

Antonella Fiordelisi, la mamma della gieffina scrive una lunga lettera indirizzata a Pier Silvio Berlusconi: ecco cosa è emerso

Antonella Fiordelisi, la nota influencer è entrata nella Casa del Grande Fratello Vip lo scorso settembre. La concorrente in tutti questi mesi è stata al centro di numerosi scontri e confronti dentro e fuori la Casa. Antonella risulta essere una delle concorrenti più amate e seguite da intere generazioni. Ieri sera è andato in onda una nuova puntata del noto reality show di Canale 5, e Antonella non è riuscita ancora a conquistare un posto in finale.

Leggi anche –> Basciagoni e il mesiversario: il divertente sketch di Sophie e Alessandro

Le parole della mamma della gieffina…

Poche ore fa sul profilo Instagram della nota influencer è apparsa una lettera della mamma rivolta direttamente a Pier Silvio Berlusconi. La mamma di Antonella scrive a Pier Silvio Berlusconi, la lunga lettera inizia con queste parole:

“Caro Pier Silvio, sono una mamma preoccupata per la salute psico-fisica della propria figlia, entrata il 19 settembre nella Casa del GF Vip, in qualità di schermitrice e modella”

E continua:

“Premetto che ho apprezzato molto il suo intervento teso a riportare il programma sui giusti binari, intervento dovuto, così ho letto, alla deriva alquanto volgare verso cui lo stesso programma si stava avviando. Detto ciò, le vorrei far presente che il Gf Vip di quest’anno è stato caratterizzato, oltre che dalla volgarità, anche e soprattutto dalla crudeltà, e per crudeltà intendo non solo l’assoluta mancanza di empatia tra i concorrenti che spesso ha portato a manifestazioni di derisione e scherno (vogliamo chiamarlo bullismo?) anche nei confronti di mia figlia, ma soprattutto alla crudeltà avuta dagli autori (conduttore compreso) nel far sentire sbagliata una ragazza di 24 anni che quasi ogni puntata finiva in lacrime (video manent, come direbbe mia figlia)”.

La lunga lettera della mamma della Fiordelisi si conclude:

“Per la salute psico-fisica di mia figlia spero che esca lunedì, altrimenti voglio credere e sperare che non venga trattenuta nella casa nonostante pianga tutti i giorni da quando è rimasta sola (insieme a Nikita) contro tutti. Una mamma preoccupata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi