Amici 21, arriva la prima busta della Celentano in casetta : ecco per chi è

ALESSANDRA CELENTANO INVIA LA PRIMA LETTERA IN CASETTA AD UNO DEGLI ALLIEVI

Continuano le giornate degli alunni nella loro nuova routine ad Amici. In casetta arriva la prima busta della Celentano. Ecco il destinatario.

LEGGI ANCHE Giulia Stabile, un tatuaggio per suggellare un’amicizia. Ecco la dedica

Dal lunedì al venerdì, alle ore 16.10 su Canale 5, va in onda la striscia pomeridiana di Amici. Viene raccontata la vita in casetta e le lezioni che i ragazzi e le ragazze seguono verso la puntata del sabato, in cui viene riportata la registrazione delle esibizioni ufficiali davanti agli insegnanti. Al momento questa è la formazione della classe:

  • Alessandra Celentano (ballo) : Carola Puddu, Mirko Masia
  • Raimondo Todaro (ballo) : Christian Stefanelli, Mattia Zenzola e Nunzio Stancampiano (entrambi con giudizio in sospeso)
  • Veronica Peparini (ballo) : Mattias Nigiotti e Gianmarco Petrelli (entrambi con giudizio in sospeso)
  • Anna Pettinelli (canto) : Inder, Albe
  • Rudy Zerbi (canto) : Luigi Strangis, LDA, Nicol, Giacomo Vianello (con giudizio in sospeso)
  • Lorella Cuccarini (canto) : Flaza, Alex, Tommaso Cesana

Da quello che si può notare, questa classe non è ancora completa e stabile. Il più precario però, è Mirko Masia, scelto dalla Celentano per dargli la possibilità di studiare accanto a professionisti di altissimo livello. La sua decisione però è stata preceduta anche da un altro fatto. Raimondo Todaro infatti ha consegnato la maglia alla ballerina Serena. Né la Celentano, né la Peparini effettivamente hanno apprezzato la ragazza e più volte, la Celentano ha detto che questa maglia è stata regalata gratuitamente.

LEGGI ANCHE Amici 21, chi è Mirko? Il ballerino che ha sciolto il cuore della Celentano

La busta arrivata in casetta era sì indirizzata a Mirko, ma ha parlato anche di Serena.

Mirko io ho deciso di darti una opportunità di vita diversa per un mese nella totale consapevolezza che tu non hai i requisiti necessari per essere un vero ballerino. La differenza tra me e il maestro Todaro è che io non camuffo la verità. Se dovessi paragonare un vero ballerino ad un animale, penserei al cigno, regale e perfetto nei movimenti. Se dovessi paragonare te come ballerino a un animale, sempre parlando di danza, l’animale che mi viene in mente è un ragno. Tu non potrai mai aspirare alla sufficienza da parte mia. E non potrai mai arrivare nemmeno a 4 o 5 e il range su cui devi muoverti è da 0 a 3. Alla fine del mese vedremo che media hai, se mi accorgerò che questa opportunità di vita non è meritata, potrò interrompere prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi