Un’ex gieffina si è separata dal marito: “Ero arrivata a 47 chili e mi sono detta ‘Basta!’”

L’ex gieffina si era sposata nel 2010 dopo un fidanzamento durato cinque anni e la scorsa estate si è detta addio col marito

L’ex gieffina si è separata. É stata una concorrente del primo Grande Fratello. Lei è Marina La Rosa. L’ex gieffina e il marito Guido Bellitti, avvocato che ha sposato dieci anni fa e padre dei due suoi figli, Gabriele e Renato, si sono detti addio.  Dopo i rumors sulla crisi del suo matrimonio, in un’intervista a Chi Marina si è raccontata:  “Quelle persone che in quest’ultimo anno mi hanno criticata, giudicata e sottolineato quanto fossi dimagrita mi hanno strappato un sorriso perché loro evidentemente l’inferno non lo hanno mai attraversato”, ha raccontato la donna, aggiungendo: “Ero arrivata a 47 chili e mi sono detta ‘Basta!’”.

Una separazione che è arrivata dopo un paio d’anni che il loro rapporto era in crisi. Poi la scorsa estate è avvenuta la separazione: “la tragedia sarebbe stata continuare a vivere nella maniera sbagliata, sia per noi, sia per i nostri figli”. Marina infatti ha due bambini di 10 e 12 anni, che si sono adattati alla nuova situazione grazie anche alla serenità con cui l’ex coppia si è detta addio.

Leggi anche–> Rosalinda Cannavò prepara una sorpresa per Andrea Zenga (Video)

“Il problema non è riconducibile solo alla fine dell’amore di per sé, ma al veder naufragare tutte le proiezioni. Per molto tempo ho pensato che la mia vita sarebbe andata in un certo modo, ora la realtà vira da un’altra parte” ha aggiunto Marina, pensando anche che la sua vita sentimentale resterà tale, senza nessuna nuova storia d’amore da cominciare. Questo per “una considerazione troppo bassa dell’uomo di oggi” che l’ex gieffina ha.

In un post su Instagram, Marina invita a leggere l’intervista che la riguarda e a questo proposito scrive: “l’intervista è di un giornalista speciale, Alessio Poeta.. ma se siete quelli che non leggono e si limitano a guardare le immagini allora potete comprarlo ugualmente per vedere delle foto pazzesche. Come me d’altronde”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.