Tennis, nella sfida tra i talenti del futuro a Londra vince Sinner. Ora trova Djokovic

L’azzurro ha battuto in quattro set Carlos Alcaraz

Jannik Sinner, l’azzurro presente e futuro del tennis italiano ha battuto Carlos Alcaraz (6-1 6-4 6-7 (8) 6-3), l’altro talento, spagnolo del tennis.

Una sfida tra talenti, una sfida preludio alla rivalità del futuro. A Londra, sull’erba di Wimbledon è l’altoatesino a imporsi in quattro set.

Una prova di spessore, tecnicamente ma anche per la tenuta mentale con diversi match Point avuti e non concretizzati subito.

Eppure Sinner, che in questi ultimi mesi ha raccolto più critiche di quelle che si sarebbe meritato, è andato avanti ha giocato il quarto set e ha vinto.

Non sono stati mesi semplici per l’italiano. Covid, infortuni e il tanto discusso cambio di allenatore da Riccardo Piatti a Simone Vagnozzi.

Quest’ultimo è ora stato affiancato dal tanto acclamato super coach, ovvero Darren Cahill, ex tecnico di Simona Halep o Lleyton Hewitt.

Leggi anche: Tennis, Sinner verso il nuovo coach l’indizio social

A termine gara Sinner ha detto: “Sono molto felice di aver dimostrato tutto il mio valore, ora ho un giorno intero per riposarmi, riprendere le forze e tornare in campo forte per affrontare il prossimo avversario. Il momento che ha deciso l’incontro è stato il game sul 3-1 del quarto set che ho salvato da 0-40. Quando servi bene, giochi i game di risposta molto più rilassato e questa è stata un’altra chiave della partita. Il servizio mi ha aiutato molto e tutte le 7 palle break che ho annullato mi hanno caricato sempre di più. È stata una giornata indimenticabile”.

Lo stesso Alcaraz, dimostrando molta correttezza, si è poi complimentato con Sinner e si è augurato di affrontarlo oltre altre vite in carriera.

Spero che la nostra rivalità diventi nei prossimi anni la più importante del circuito. Da parte mia cercherò di diventare il tennista migliore del mondo e ovviamente anche Jannik tenterà di fare lo stesso. Sono sicuro che lui rimarrà al vertice per molti anni. Mi piace giocare contro di lui, speriamo in futuro di poter lottare per vincere tutti i tornei più importanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.