Stefano Tacconi: come sta l’ex calciatore? Parla il figlio Andrea

Destano preoccupazione le condizioni di salute di Stefano Tacconi

C’è preoccupazione attorno alle condizioni dell’ex calciatore, portiere della Juventus e della Nazionale Stefano Tacconi.

Nel weekend Tacconi è stato infatti ricoverato d’urgenza all’ospedale di Alessandria a causa di una emorragia cerebrale.

Oggi, 26 aprile, ha parlato delle condizioni il figlio Andrea, dando un po’ di speranza.

In questo momento è stabile, ma in coma farmacologico. Ha fatto una TAC lunedì pomeriggio e non ci sono particolari problemi. L’emorragia di sabato è stata fermata, ora dobbiamo attendere la ripresa. Ci sono i primi segnali che sono incoraggianti, papà muove un po’ gli occhi e gli arti, ma serve tempo”.

Poi ha spiegato sul malore: “Il malore è arrivato dal nulla è iniziato un mal di testa, poi è sceso di macchina ed è caduto a terra. C’è solo da aspettare e pregare. Incrociamo le dita“.

Sempre nelle prime ore dalla mattina di oggi è stato condiviso un nuovo bollettino.

Le condizioni di salute di Stefano Tacconi sono ancora importanti ma stazionarie e la stazionarietà in questo caso è un evento favorevole. Sarà possibile avere una più precisa idea sugli esiti solo nei prossimi giorni“.

Il dottore che ha in cura l’ex calciatore, Barbera aveva spiegato che Tacconi era arrivato in ospedale “a seguito di una emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma” con condizioni”apparse subito importanti e serie”.

Tacconi aveva partecipato in questi giorni alle Giornate delle Figurine ad Asti e nella serata di ieri era andato a cena in un ristorante della zona.

Leggi anche: Lutto nel mondo del calcio: si è spento Emiliano Mascetti, ex bandiera del Verona

Poi il giorno dopo ha iniziato a manifestare un forte mal di testa prima del malore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi