Selvaggia Lucarelli sui Ferragnez: “Fedez non l’ha mai detto a Chiara”

Selvaggia Lucarelli nel suo libro in uscita, dal titolo ‘Il vaso di Pandoro’, svela dei retroscena che riguardano i Ferragnez 

Il vero retroscena sulla ormai ex coppia dei Ferragnez lo ha svelato Selvaggia Lucarelli nel suo libro in uscita e che ha già regalato ai fan qualche anticipazione attraverso i media. Il libro racconta dei primi appuntamenti della coppia, dei timori di Chiara per difendere la sua privacy.

Ecco la premessa: “Era terrorizzataall’idea che i paparazzi potessero fotografarla con Fedez […]. Del resto, il suo feroce attaccamento alla privacy è cosa nota. O meglio, è noto quanto poco ami che la sua privacy venga violata da qualcuno che non sia lei stessa in maniera ossessiva e pervicace, e per un motivo molto semplice: Chiara Ferragni, dai lontani esordi negli anni 2000 quando si chiamava Diavoletta87 su Netlog fino alla sue partecipazione a Sanremo 2023, ha filtrato ogni notizia”.

Leggi anche–> Dopo Onestini, Ivana Mrazova ha un nuovo amore? Il sospetto sui social

Detto questo, punta proprio sul primo appuntamento tra il cantante milanese e l’influencer raccontando un retroscena di cui forse neppure la diretta interessata è a conoscenza.

Selvaggia Lucarelli ha proseguito: “Ciò che Chiara non sa (e che forse non ha mai saputo) è che quelle foto (del primo appuntamento, ndr) non sono frutto dell’intuito di un paparazzo o di un appostamento fortunato”. E in questo senso ecco di chi sarebbe “merito”. “Fedez, quel giorno, ha allertato il suo ufficio stampa che ha allertato un giornalista di Chi spifferandogli luogo e orario dell’incontro. Il giornalista ha a sua volta incaricato un fotografo, A.F., di andare a paparazzarli in hotel. Il Fedez che in quel momento canta dalle radio ‘Ogni ricordo è più importante condividerlo che viverlo/Vorrei ma non posto’, non vede l’ora di condividere, prima di vivere. Di far sapere agli amanti del gossip che è uscito con la fashion blogger più famosa di tutte”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi