Scomparsa di Mara Favro, di lei nessuna notizia da circa 100 giorni

Scomparsa di Mara Favro, di lei nessuna notizia da circa 100 giorni

Scomparsa di Mara Favro, di lei nessuna notizia da circa 100 giorni. Il titolare della pizzeria nega un suo coinvolgimento

Ancora nessuna traccia di Mara Favro, la donna di Susa (Torino) di 51 anni scomparsa da tre mesi. Sono passati oltre 100 giorni da quando la donna si è volatilizzata nel nulla la notte tra il 7 e l’8 marzo 2024, dopo aver terminato il suo turno di lavoro in una pizzeria di Chiomonte, in Alta Val di Susa.

Le indagini, condotte dai Carabinieri della Compagnia di Susa, non hanno ancora portato ad una svolta decisiva. Non si esclude alcuna ipotesi, tra cui un allontanamento volontario, un incidente o un tragico fatto criminoso.

L’ultimo a vedere Mara viva sarebbe stato il suo datore di lavoro, il titolare della pizzeria dove la donna lavorava da circa una settimana. Secondo la sua ricostruzione, la 51enne sarebbe tornata a casa dopo il lavoro, a circa dieci chilometri di distanza, a bordo della sua auto.

 A “Pomeriggio Cinque” l’uomo smentisce di aver riaccompagnato Favro a casa la sera del 7 marzo: “È stata lei a darmi un passaggio, ma la sua macchina non andava bene. Io non l’ho riaccompagnata non ho la patente e neppure l’auto”, spiega.

Poi ha aggiunto: “Non ho accompagnato nessuno perché la signora Mara è venuta a lavorare con la sua macchina. Finito il turno dovevo andare anche io a Susa e lei mi ha dato un passaggio. Poiché la sua macchina non andava bene mi ha lasciato prima del semaforo di Susa. Lì aveva un appuntamento con una persona, ma non so chi“, spiega il collega.

Il pizzaiolo conferma la versione del titolare che il giorno dopo gli avrebbe raccontato che Mara sarebbe ritornata al ristorante per recuperare le chiavi che aveva dimenticato. “Poiché la macchina non andava bene lei è ritornata in pizzeria accompagnata da un camionista. Aveva fatto l’autostop e al ritorno sarebbe ritornata a casa a piedi”.

Leggi anche: Simone Borgese, chi è l’uomo accusato di aver violentato una 26enne a Roma

Il fratello di Mara Favro, non credendo alla pista dell’allontanamento volontario, ha presentato un esposto alla Procura di Torino chiedendo l’apertura di un fascicolo per omicidio colposo e occultamento di cadavere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi