Poliziotto accoltellato a Milano: si è svegliato e risponde alle domande

Trani, 13enne abusata da patrigno. Complice la madre

Poliziotto accoltellato a Milano: Christian Di Martino, 35 anni, si è svegliato e risponde alle domande che gli vengono fatte

Nella notte tra l’8 e il 9 maggio, un vile atto di violenza ha scosso la città di Milano. Un agente di polizia, il Vice Ispettore Christian Di Martino, 35 anni, è stato accoltellato alla stazione di Lambrate mentre tentava di intervenire per fermare un uomo che stava lanciando sassi contro treni e passanti.

L’aggressore, un 37enne di origine marocchina già noto alle forze dell’ordine, ha sferrato tre colpi di fendente alla schiena dell’agente, causando ferite gravissime che hanno messo in pericolo la sua vita. Di Martino è stato immediatamente trasportato in ospedale, dove ha subito un intervento chirurgico d’urgenza.

Nonostante la gravità dell’aggressione, le ultime notizie sulle condizioni di Di Martino sono positive. Il Vice Ispettore è sveglio e respira autonomamente, anche se resta ancora ricoverato in prognosi riservata. I medici sono cauti, ma sono ottimisti sulla sua guarigione. Gli è stato tolto il tubo per la respirazione: respira autonomamente e risponde correttamente alle poche domande che gli vengono fatte.

Leggi anche: Tragedia sul lavoro a Salemi: operaio muore cadendo da una pala eolica

L’uomo che ha accoltellato Di Martino è stato arrestato e si trova ora a disposizione della magistratura. Le motivazioni del gesto sono ancora da chiarire, ma gli inquirenti non escludono la pista dell’odio contro le forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi