Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi, disavventura a Pasqua: cosa è accaduto

Il giorno di Pasqua si è rivelato sfortunato per Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi: cosa è successo alla coppia

La domenica di Pasqua ha riservato delle sorprese negative alla coppia formata da Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi. I due giovani ex concorrenti del GF Vip, che hanno concluso da una settimana l’avventura nel reality negli inediti ruoli di conduttore di GF Vip party e madrina dei social, hanno vissuto una Pasqua molto sfortunata. A raccontare nel dettaglio quanto successo è stata la stessa influencer, che tramite un post ha spiegato ai suoi fan lo sfortunato andamento della giornata:

“La nostra Pasqua surreale:

-pranzetto buonissimo
-noi tenereoni
-io ed i coniglietti ?
-penso a fuffo mentre gli do la carota
-do una Carotina al pony per corromperlo
-solo che il pony inizia ad inseguirmi
-video imbarazzante di pier alle ?delle mucche
-io che faccio video non sapendo cosa mi stava aspettando
-la macchina elettrica scarica la torretta non funzionante ed i telefoni mezzi morti
-un’ora nell’unico bar aperto a Bergamo mentre aspettiamo che si ricarichi la macchina ed i nostri telefoni
Auguri anche a voi”.

Pierpaolo ha infatti recentemente acquistato una nuova auto elettrica, che però si è rivelata un ostacolo per la Pasqua dei Prelemi. Giulia, come spiegato nelle stories, ha voluto portare Pierpaolo alla celebre fattoria Ferdy, a un’ora e venti di distanza da casa. Peccato che l’autonomia della batteria fosse inferiore alla durata del tragitto e nel tornare a casa i due hanno trovato una torretta non funzionante per ricaricare la macchina.

LEGGI ANCHE: Edoardo Donnamaria e Antonella, Pasqua speciale: la sorpresa della Fiordelisi

In una nuova storia la Salemi ha aggiornato i follower: “Dopo 20 giri abbiamo trovato una torretta ma ci vogliono ancora 40 minuti per ricaricare un po’ la macchina. Abbiamo cercato disperatamente l’unico bar aperto a Bergamo e abbiamo anche elemosinato un caricabatterie. Pier sta mangiando un tost dalla disperazione, io sto leggendo L’Eco di Bergamo. A quest’ora saremmo già dovuti essere a casa calcolando che siamo partiti due ore fa… Bene ma non benissimo! Buona Pasqua anche a voi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.