Pechino 2022, Brignone di nuovo a medaglia: prima donna in combinata

La carabinieri porta a casa la medaglia di bronzo nella combinata alpina

La sedicesima medaglia della spedizione azzurra a Pechino 2022, arriva da Federica Brignone e dalla combinata alpina.

Seconda medaglia per la carabina dopo l’argento nel gigante. Una vera e propria soddisfazione per l’azzurra delusa dopo il SuperG e che voleva a tutti i costi un’altra medaglia.

Federica Brignone, dopo aver superato il numero di vittorie in Coppa del Mondo di Deborah Compagnoni entra nella storia diventando la prima azzurra in 86 anni a vincere una medaglia in combinata.

Leggi anche: Federica Brignone, le sue dichiarazioni fanno discutere: poi il chiarimento

Brignone è riuscita nell’impresa dopo una buona manche di discesa, in cui aveva accumulato decimi preziosi sulle avversarie, confermandosi con una solidissima run tra i pali snodati, che le ha permesso di issarsi sul gradino più basso del podio a 1”85 dalla leader. Si tratta della quarta medaglia per lo sci azzurro.

Soddisfatta e contenta l’azzurra dopo che l’anno scorso ha quasi pensato di dire addio allo sci.

È stato difficile ma l’ho fatto, e ne sono orgogliosa. Quando lavori bene tutto l’anno il lavoro non lo perdi in un giorno, ho cercato di recuperare distraendomi guardando anche tutti gli altri sport , ho cercato di vivere il villaggio olimpico cercando di staccare la testa. Quando fai tutto è molto più difficile stare al top, però hai anche molte più occasioni per farsi trovare pronti. Io non me la sarei sentita di occupare un posto in discesa quando non avevo feeling e c’erano atlete che potevano fare meglio di me”.

E poi conclude: “Fare due medaglie alle Olimpiadi è difficile, guardate la Shiffrin, perché il nostro sport è molto rischioso e farne addirittura due è un ottimo risultato. Hai un minuto per adattarti, cercare di fare il  massimo che hai visto nella tua testa ma l’imprevedibile, come una buchetta, è in agguato e noi possiamo solo interpretare.

Ph. Credit: FISI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi