Pavia, agente di polizia locale ucciso dall’amica per errore

Pavia, agente di polizia locale ucciso dall'amica per errore

Pavia, agente di polizia locale ucciso dall’amica per errore. Aveva solo 22 anni ed era stato assunto da appena 6 mesi

Un tragico incidente è avvenuto ieri pomeriggio a Gropello Cairoli, in provincia di Pavia, dove un agente di polizia locale di 22 anni, , è morto dopo essere stato ferito gravemente da un colpo partito dalla sua pistola mentre si trovava nelle mani di un’amica. Lo sparo è partito in modo assolutamente accidentale. Il vigile era assunto da soli 6 mesi.

Secondo le prime ricostruzioni, il giovane vigile, in servizio da soli sei mesi, stava mostrando la sua pistola d’ordinanza all’amica all’interno di una villetta. Mentre la ragazza la maneggiava, è partito un colpo che ha colpito il 22enne al petto.

Immediatamente allertati, i soccorritori del 118 sono intervenuti sul posto e hanno trasportato il giovane in ambulanza al Policlinico San Matteo di Pavia. Le sue condizioni erano apparse gravissime fin da subito e, nonostante un disperato intervento chirurgico, il vigile è deceduto in sala operatoria.

Leggi anche: Maltempo, colpito il Nord Italia. Zaia: “aperta l’unità di crisi per lo stato di emergenza”

I carabinieri di Pavia e Vigevano sono al lavoro per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente e chiarire le responsabilità. L’arma è stata sequestrata per le opportune analisi.

Foto di <a href=”https://pixabay.com/it/users/fshh-1451325/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=2500010″>Franz P. Sauerteig</a> da <a href=”https://pixabay.com/it//?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=2500010″>Pixabay</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi