Papa Francesco, di nuovo preoccupazione per il suo stato di salute

Papa Francesco

Nella giornata di ieri ha saltato l’omelia

Come sta Papa Francesco? Continua a destare preoccupazione il suo stato di forma e salute, nonostante costanti rassicurazioni. Nella giornata di ieri, il Pontefice ha saltato l’omelia della domenica delle Palme.

A fine febbraio Papa Francesco è stato ance ricoverato e forse, dai vertici del Vaticano avrebbero preferito un ricovero più lungo.

In ogni caso Brgoglio avrebbe solo una lieve bronchite e sarebbe stato colto da qualche malanno di stagione.

Il portavoce della Basilica di San Pietro, Enzo Fortunato spiega come la decisione di non leggere l’omelia sarebbe stata del pontefici.

«Dinanzi al racconto della Passione di Gesù, dinanzi alle croci del mondo, dinanzi a quel raccoglimento di migliaia di pellegrini proveniente da tutto il mondo, forse il Papa ha preferito il silenzio che è stato più incisivo, a mio avviso, di molte parole».

Oiu «Non farei strumentalizzazioni sulla salute del Pontefice. Lo abbiamo visto, al termine della celebrazione, sorridente, salire sulla papamobile e, abbracciare e salutare il popolo di Dio».

Inoltre, Sergio Alfieri, che ha operato il Papa all’addome a luglio 2021 e nel giugno 2023, dice a Corriere come sia: «un uomo di ottantasette anni con enormi responsabilità. È normale che attraversi momenti di affaticamento». Poi: «Non mi risultano situazioni di preoccupazione. Il Santo Padre sta bene compatibilmente con l’età e le sue episodiche difficoltà respiratorie nei periodi più freddi, anche per il pregresso intervento polmonare subito molti anni addietro. Non lo vedo tutti i giorni ma posso assicurare che non ha malattie particolari. Si sottopone a controlli periodici».

Poi sul Papa: «è un uomo con responsabilità da capo di Stato del Vaticano, tenuto a assumere decisioni. Quando si affaccia da quella finestra si rivolge a un miliardo e mezzo di cattolici e non solo, cosa che non capita esattamente a tutti quelli della sua età».

Infine: «il Santo Padre ha la testa di un 60enne e riesce a stare più avanti di noi pur continuando a governare lo Stato Vaticano senza problemi, in prima persona. Ha però, come è normale, gli acciacchi di un 87enne che generalmente conduce una vita più tranquilla e magari resta a casa davanti alla televisione. Lui non se lo può certo permettere. E infatti non salta un impegno o quasi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.