Paolo Calissano, arrestato l’avvocato: sottratta una grande somma di denaro

Morte Paolo Calissano

Paolo Calissano, arrestato l’avvocato: sottratta una grande somma di denaro. Si parta di oltre 800mila euro

Scattate le manette per l’avvocato Matteo Minna, l’amministratore di sostegno di Paolo Calissano, l’attore morto Roma il 29 dicembre 2021. Secondo l’accusa, il legale avrebbe sottratto una grande somma di denaro dal conto di Calissano e di altri amministrati. Il Corriere della Sera parla di 817.326 euro spariti dai conti dell’attore.

Per questo motivo Minna è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa – si legge sul Corriere della Sera di peculato aggravato per essersi appropriato della somma di denaro, di falsità ideologica per false relazioni di sintesi sull’andamento delle amministrazioni di sostegno a lui affidate, per falsa perizia per errore determinato da inganno inducendo in errore il consulente incaricato dal giudice tutelare di Genova di esaminare la gestione patrimoniale e la regolarità dei rendiconti presentati in relazione agli incarichi di amministratore di sostegno affidatigli.

Leggi anche: Funerali di Giulia Cecchettin, presente anche il padre di Chiara Gualzetti

Questo meccanismo garantiva a Minna la possibilità di prelevare somme di denaro che giustificava con le false relazioni sull’andamento dei beni e con false fatture a cui facevano seguito i trasferimenti di denaro. Oltre agli arresti domiciliari, per lui è stato disposto anche il sequestro di beni e conti correnti.

Paolo Calissano è stato trovato morto nella sua casa di Roma il 29 dicembre 2021. Aveva 54 anni. Inizialmente, si è pensato che la morte fosse dovuta a un’overdose di droga. Tuttavia, le indagini hanno stabilito che la causa del decesso è stata un’intossicazione da farmaci antidepressivi.

Il fratello di Calissano, Roberto, ha dichiarato che l’attore soffriva di depressione da tempo e che, molto probabilmente, ha assunto quei farmaci sapendo che l’avrebbero portato alla morte. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio, ma non ha ancora formulato accuse. La morte di Paolo Calissano ha suscitato grande commozione nel mondo dello spettacolo. L’attore era molto popolare in Italia, grazie ai suoi ruoli in serie televisive come “Vivere” e “Venti di ponente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.