Paolo Borsellino, 29 anni fa la strage di Via D’Amelio

Paolo Borsellino

A 29 anni dalla strage di via d’Amelio in cui persero la vita Paolo Borsellino e la scorta, la Rai dedica il palinsesto al giudice scomparso

Sono trascorsi 57 giorni dalla strage di via capaci, che ha ucciso con la sua potenza distruttiva il giudice Giovanni Falcone, insieme alla moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. E’ il 19 luglio 1992 e il fedele compagno di Falcone, Paolo Borsellino, sta andando in via D’Amelio per recarsi in visita dalla madre.

Appena giunto in via D’Amelio, una Fiat 126, imbottita con 90 chili di Semtex-H, esplode togliendo la vita al Giudice Borsellino e alla sua scorta. Con lui muoiono anche Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. L’unico a salvarsi l’agente Antonino Vullo, che ha raccontato: “Borsellino e i miei colleghi erano già scesi dalle auto, mentre io ero rimasto alla guida. Stavo facendo manovra per parcheggiare la vettura che si trovava alla testa del corteo. Non ho sentito alcun rumore, niente di sospetto, assolutamente nulla. Improvvisamente è stato l’inferno. Ho visto una grossa fiammata, ho sentito sobbalzare la blindata. L’onda d’urto mi ha scaraventato dal sedile. Non so come ho fatto a scendere dalla macchina. Attorno a me c’erano brandelli di carne umana sparsi dappertutto“.

Borsellino sapeva che sarebbe morto presto. Anzi, ripeteva spesso “Ora tocca a me”, soprattutto dopo aver appreso dell’arrivo a Palermo di un carico di tritolo, che sapeva essere destinato per l’attentato alla sua vita. Negli ultimi periodi doveva solo accelerare le indagini per la morte dell’amico e collega Falcone, ma gli appunti preziosi della sua agenda rossa sono andati perduti, poichè l’agenda fu sottratta da ignoti poco dopo la strage. Sul luogo della strage, si svolgerà oggi una fiaccolata statica in memoria delle vittime: “La voce di Paolo Borsellino che ascolteremo in via D’Amelio – dice  Davide Gentile, portavoce del “Forum XIX Luglio” – sarà il modo migliore per rinnovare il nostro impegno per la questa terra”

Oggi si rinnova il ricordo della morte di Borsellino, un sacrificio in nome della libertà e la Rai celebra questo ricordo dedicando parte del palinsesto.

Leggi anche: Strage di Capaci, 29 anni fa la tragica uccisione di Giovanni Falcone

Lunedì 19 luglio la programmazione partirà su Rai Storia (canale54) con il consueto appuntamento de “Il giorno e la Storia” che racconta quanto accaduto 29 anni fa in via d’Amelio, in onda a mezzanotte e cinque (in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14 e alle 20). Poi l’approfondimento su Rai1, alle 7.10 all’interno di “Uno Estate Mattina” e alle 15.40 in “Estate in diretta”, e su Rai3, alle 8 con “Agorà” – che proporrà un filmato di repertorio e la discussione con gli ospiti in studio – e alle 13.15 con “Passato e presente – Falcone e Borsellino, l’impegno e il coraggio” (in replica alle 20.30 su Rai Storia). Rai Movie (canale 24) alle 14 proporrà il film candidato ai David 2017 “Era d’estate” che racconta il soggiorno di Falcone e Borsellino con le loro famiglie all’Asinara per preparare il maxiprocesso contro la mafia. Alle 21.10 Rai Storia (canale 54) proporrà “Diario civile – Paolo Borsellino, l’ultima stagione”.

Alle 21.20 su Rai3 andrà in onda una puntata speciale di Report dal titolo “Le menti raffinatissime” incentrata sulla trattativa Stato-mafia, sulle stragi del 1992 e su quelle del 1993 con testimonianze inedite e documenti esclusivi che ricostruiranno, per la prima volta in televisione, il ruolo ricoperto da alcuni settori delle istituzioni nelle stragi del 1992 e in quelle degli anni precedenti. Martedì 20 luglio, ancora su Rai1, andrà in onda alle 23.40 il film tv “Paolo Borsellino, i 57 giorni” per la regia di Alberto Negrin con Luca Zingaretti. Il racconto parte dal 23 maggio 1992, giorno della strage di Capaci. Da allora Borsellino corre contro il tempo alla ricerca della verità, consapevole però che il suo destino è legato a quello dell’amico. Ampio spazio a cerimonie di commemorazione, appuntamenti e riflessioni anche per Rai Radio.

Leggi anche: Maria Falcone: “per sconfiggere la mafia bisogna cambiare la società”

Il portale e i social di Rai Cultura proporranno, lunedì 19 luglio, lo Speciale “Paolo Borsellino, un uomo coraggioso“. Il documento ricostruisce, con filmati d’archivio e testimonianze, i 57 giorni che intercorrono dall’attentato dell’amico e collega di Borsellino, Giovanni Falcone, fino a quella tragica domenica di luglio del 1992. Lo speciale comprende anche un documentario su Emanuela Loi, agente trucidata insieme agli altri quattro colleghi della scorta del magistrato. All’interno del documento la possibilità di approfondire con il link al Web Doc di Rai Cultura “La Giornata della Legalità”.

La piattaforma digitale RaiPlay parteciperà al ricordo dei tragici eventi del luglio 1992 con una selezione di film, fiction, documentari e contenuti delle Teche Rai. Nello specifico saranno disponibili: “Era d’estate” film del 2016, regia Fiorella Infascelli; “Paolo Borsellino, i 57 giorni” film tv del 2012, regia di Alberto Negrin; “Adesso tocca a me” 2017, regia di Francesco Micciché; “Frammenti di un discorso morale – Falcone e Borsellino, la Tv, le parole” documentario di Andrea Salerno, 2014; “Paolo Borsellino Essendo stato” documentario di Ruggero Cappuccio, 2016; Speciale Tg1″Borsellino, un eroe italiano“; “Io Paolo“, spettacolo teatrale 2020, scritto dal giornalista Francesco Vitale e da Manfredi Borsellino.

Nella sezione “Teche“: Le parole di Borsellino (10 contributi con interviste originali a Paolo Borsellino); Vittime di Mafia (Collezione che si compone di due parti: la prima dedicata alle due vittime simbolo della lotta alla mafia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, la seconda alle tante altre vittime illustri della mafia: intellettuali, rappresentanti dell’esercito e delle forze dell’ordine, mogli e figlie di mafiosi che ebbero il coraggio di combattere e ribellarsi). Tutte le reti Rai trasmetteranno un teaser istituzionale in ricordo di Borsellino mentre l’anniversario della strage sarà evidenziato sul Televideo nella sezione “Accadde oggi”, alla pagina 407, e nella pagina “Eventi” all’interno di “Almanacco”. –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi